laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Le piante di Albenga “regalano” due monitor all’ospedale Gaslini

Più informazioni su

Due apparecchiature mediche oggi all’Istituto pediatrico genovese da Coldiretti Donne Impresa Liguria grazie alla vendita benefica di margherite ed erbe aromatiche albenganesi

GENOVA – L’Istituto Gaslini di Genova riceve da Coldiretti Donne Impresa Liguria due nuove apparecchiature per il Reparto di Degenza Cardiovascolare: si tratta di due monitor per il controllo non invasivo dei parametri vitali per l'assistenza ai piccoli pazienti cardiopatici. La strumentazione è stata acquistata grazie alla raccolta benefica “Coltiviamo il cuore”, organizzata lo scorso aprile da Coldiretti Liguria Donne Impresa. La consegna si è svolta oggi, nella sede dell’Istituto Gaslini. Hanno partecipato Danila Abbo, responsabile Coldiretti Donne Liguria; Lorella Ansaloni, responsabile nazionale Coldiretti Donne Impresa; Lucio Zannini, coordinatore del Dipartimento cardio-toraco-addominale e Maurizio Marasini, direttore dell’UOC Cardiologia dell’Istituto Gaslini.

Ricavati oltre 3.600 euro dalla vendita, su tutto il territorio ligure, di circa un migliaio di piantine: margherite ed erbe aromatiche provenienti dai vivai delle aziende agricole albenganesi Damiano Antonietta e Damiano Emma Rosina, che hanno gratuitamente messo a disposizione dell’iniziativa i propri esemplari di margherite colorate, salvia, rosmarino e lavanda.

«Un’iniziativa importante a sostegno dell’Ospedale pediatrico Gaslini, che ha visto il coinvolgimento di tutta la filiera regionale grazie alla partecipazione di numerose imprenditrici liguri nei vari punti di vendita al pubblico  – spiega Stefania Calzetta, segretaria regionale Donne Impresa di Coldiretti Liguria – Il risultato è stato più che positivo ed è andato ben oltre le aspettative: abbiamo largamente superato l’obiettivo dei 2.400 euro necessari all’acquisto di un solo monitor, riuscendo così a donarne due all’istituto pediatrico. Il mio ringraziamento va in particolare a Claudia Piccardi, responsabile di Coldiretti Donne Impresa Savona, dalla quale è partita l’idea, e a tutte le aziende che hanno partecipato numerose».

La filiera “rosa” dell’agricoltura ligure conta circa 4 mila imprese su un totale di 8.500 realtà presenti sul territorio (6 mila nelle province del Ponente, 1.500 a Genova e mille alla Spezia). Oltre la metà delle imprese a conduzione femminile è attiva nelle province di Imperia e Savona. Si tratta, per la maggior parte, di imprese giovani: l’età media delle titolari è tra i 35 e i 45 anni.

Più informazioni su