laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Piano Neve 2015-2016 per i camion: ecco di cosa si tratta

Più informazioni su

Via anche applicazione per tablet e smartphone, denominata MyWayTruck

LA SPEZIA – Confartigianato Trasporti informa gli autotrasportatori che è stato approvato il Piano Neve 2015-2016 che fissa le procedure d'intervento per la circolazione stradale in caso di nevicate intense, che applica i principi istituiti nel 2005 e le successive modifiche. "Il piano – spiega il presidente di Confartigianato Trasporti, Vincenzo Burroni – riguarda molte aziende di autotrasporti della nostra provincia che operano in giro per l'Italia o nei tratti interessati da possibili nevicate. I nostri soci saranno costantemente informati anche attraverso newsletter sull'argomento". Per quanto riguarda i veicoli pesanti, il Piano Neve conferma la possibilità di fermo dei veicoli con massa complessiva superiore a 7,5 tonnellate e di raccolta in aree di sosta dedicate, come previsto dal protocollo operativo del 14 dicembre 2005. In teoria, l'emissione di avviso di condizioni meteorologiche avverse per nevicate "non può costituire, da solo, elemento di base al quale disporre, in via preventiva, l'interdizione alla circolazione per alcune categorie di veicoli", come precisa la circolare del ministero degli Interni del 24 novembre 2015. La circolare indica anche che "la declaratoria del codice neve dovrà presupporre un'oggettiva constatazione della percorribilità, in concreto, del piano viabile, in modo che al mutare o al cessare delle condizioni che hanno determinato la sua emanazione lo stesso venga tempestivamente parametrato alla effettiva nuova situazione". “La novità di quest'anno – aggiunge il responsabile sindacale di Confartigianato Trasporti, Nicola Carozza – è l'attivazione di applicazione per tablet e smartphone, denominata MyWayTruck, che offre informazioni aggiornate in tempo reale per l'autotrasporto, anche sulle condizioni relative alle nevicate. Consigliamo a tutta la categoria di scaricarla ed utilizzarla”.

In Piano neve 2015-2016 contiene diverse disposizioni:

1) mappatura aggiornata delle aree e dei nodi della rete autostradale più esposti a criticità della circolazione stradale derivanti da precipitazioni nevose;

2) elenco delle tratte stradali ed autostradali in cui sono vigenti le ordinanze che prescrivono l'uso di pneumatici invernali o di avere a bordo le catene da neve;

3) Linee guida per la gestione coordinata delle emergenze invernali su aree geografiche vaste con interessamento di più concessionarie autostradali" che, grazie ai codici colore di allerta neve,

4) individuano i provvedimenti e gli interventi operativi da attuare in relazione alle previsioni atmosferiche o all'effettivo impatto sulla viabilità delle precipitazioni nevose in corso;

5) tratte autostradali e le aree di stoccaggio (interne o esterne all'autostrada) ove attuare il fermo temporaneo dei mezzi pesanti con massa a pieno carico superiore alle 7,5 t: tale provvedimento risulta funzionale ad una gestione della circolazione che scongiuri il rischio d'intraversamento dei veicoli commerciali -in grado, a causa delle complesse operazioni di recupero, di determinare il blocco del traffico anche per lungo tempo – ed agevoli la fluidità dei veicoli leggeri;

6) azioni di competenza di tutti gli attori (Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti; Dipartimento dei Vigili del Fuoco; Comitati Operativi per la Viabilità delle Prefetture; Dipartimento della Protezione Civile; Polizia Stradale; Arma dei Carabinieri; Polizia Ferroviaria; Anas; Concessionarie autostradali; Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane; Struttura di Vigilanza sulle Concessioni Autostradali; Unione delle Province d'Italia; Associazione Nazionale Comuni Italiani).

Per ulteriori informazioni è possibile telefonare a Confartigianato Trasporti, tel. 0187.286652.

Più informazioni su