laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Fora la gomma dell’auto e ruba il borsello nell’abitacolo: è successo alle Terrazze

Più informazioni su

LA SPEZIA – Con la scusa della foratura del pneumatico di un'auto, ha atteso che il proprietario effettuasse il cambio di gomma, per aprire lo sportello e portargli via il borsello. Il ladro, nonostante fosse stato inseguito dalla vittima, è riuscito a far perdere le tracce.  L'episodio, non nuovo, è successo alle 11 di ieri mattina nei piani sotterranei del centro commerciale "Le Terrazze". Vittima uno spezzino di 65 anni. Questi stava partendo al volante della sua auto dal parcheggio "O", quando l'uomo si è accorto che c'erano problemi dal pneumatico anteriore destro. Sceso dall'abitacolo, il conducente si accorgeva che la gomma era stata bucata. Durante le fasi di sostituzione del pneumatico, l'automobilista si accorgeva della presenza di un uomo dall'atteggiamento sospetto che si allontanava in tutta fretta e si lanciava al suo inseguimento. Secondo una sommaria descrizione, l'individuo aveva circa cinquant'anni ed era calvo. ma il ladro riusciva a salire su un'auto dove probabilmente c'era un complice e a dileguarsi in tutta fretta. Nel frattempo alcune telefonate giunte al 113 facevano accorrere sul posto alcune Volanti della Polizia di Stato.

Gli agenti ascoltavano alcune testimonianze, tra cui quella della vittima e scattavano le indagini. Tra l'altro alcuni testimoni sono riusciti ad annotare i numeri della targa, mentre le fasi del furto sono state riprese completamente dal circuito di videosorveglianza. del centro commerciale. Non è la prima volta che episodi del genere avvengono proprio nei piani sotterranei del centro commerciale. Si tratta di professionisti del crimine che forano le gomme per poi approfittare della distrazione delle vittime intente nella sostituzione della gomma per poi rubare la borsa o il borsello all'interno dell'abitacolo. Nel caso della vittima di ieri nel borsello erano custoditi una piccola somma di denaro e diversi documenti.

Claudia Verzani

Più informazioni su