laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Mister Di Carlo: “Complimenti a questo gruppo, siamo sulla strada giusta”

Più informazioni su

Domenico Di Carlo – Foto Patrizio Moretti 

Quando ci muoviamo bene e con i tempi giusti, lo Spezia può far molto male. Poi in campo ci sono anche gli altri, ma con velocità, inserimenti continui e il giusto atteggiamento, si può arrivare a fare grandi cose.

LA SPEZIA – La seconda vittoria consecutiva in casa per lo Spezia di Domenico Di Carlo, fa sorridere il tecnico di Cassino e tutti i tifosi spezzini. All’uscita dal campo l’allenatore bianco, dopo gli abbracci con diversi giocatori, è passato sotto alla Curva Ferroviaincitando il pubblico: un gesto di vicinanza alla gente del “Picco“, che ha risposto con un coro in suo onore.

Nel post gara, Di Carlo ha analizzato così il match odierno, spiegando il motivo dell’eccessiva sofferenza nel finale: “E’ vero, c’è stata troppa sofferenza perché ci sono anche gli avversari e sono forti: comunque se alla fine si vince in questo modo, per me è ancora meglio. Noi siamo alla quinta partita ravvicinata gli altri alla terza, quindi era più difficile per noi. All’inizio sono stato molto contento dell’approccio alla gara con ritmi alti; dopo il loro pareggio ho chiesto tranquillità ai ragazzi e ho detto loro che se avessimo continuato così, avremmo segnato sicuramente. I nostri avversari erano più freschi, ma noi siamo riusciti grazie al nostro carattere ad ottenere la vittoria“.

Oggi in campo abbiamo visto giocatori poco utilizzati fino ad ora: “Si, io cerco di valutare tutti: complimenti a Misic, bravo a sfruttare l’occasione che gli ho dato e di questo sono molto felice. Però devo fare i complimenti a tutta la squadra che ha avuto l’atteggiamento gusto e la voglia di vittoria“.

Poi un accenno su come, il tecnico aquilotto, chiede alla squadra di interpretare la partita: “A me piace fare il possesso palla in avanti: bisogna insistere sulle verticalizzazioni e su questo lavoreremo molto perché penso che abbiamo gli elementi giusti per giocare in questo modo. Questa vittoria ci permette di allontanarci un po’ da quella zona rossa che non ci piace per niente, ma ora serve la continuità per riuscire a trovare la nostra identità. Quando ci muoviamo bene e con i tempi giusti, lo Spezia può far molto male. Poi in campo ci sono anche gli altri, ma con velocità, inserimenti continui e il giusto atteggiamento, si può arrivare a fare grandi cose“.

Purtroppo io non ho tempo per valutare i giocatori, quindi lo faccio in partita” – ha proseguito Di Carlo – “Mi piace dare la possibilità a tutti e la cosa che mi interessa di più è vedere tutti giocare per la squadra. Questa comincia ad essere la formazione che avevo nei miei pensieri: certo, quando si cambia è complicato per tutti, io devo prendere il meglio di quello che ha fatto Bjelica prima di me. Oggi i complimenti vanno fatti al gruppo che si è messo a disposizione per lavorare: questo è un merito che va dato a loro“.

Dove può arrivare secondo lei questo Spezia? “Prima bisogna arrivare ai 50-52 punti che ci garantiscono la salvezza, poi potremmo iniziare a fare altri ragionamenti”.

Oggi un’ottima prestazione da parte della difesa: “La coppia difensiva si completa molto bene, Postigo ha grande forza fisica, mentre Terzi è bravissimo a leggere il gioco: spero che possano continuare così e migliorare, perché in Serie B difendere avanzando è molto importante per dare pochi spazi agli avversari“.

Cosa pensa dell’episodio del fallo su Terzi in occasione del gol del pareggio del Latina? “Sul gol del Latina ci può stare aver fischiato il fallo perhè Corvia è stato molto furbo nell’appoggiarsi: sono stato contento che la squadra non abbia protestato troppo per non perdere energie inutili. Ci vuole maturità da parte di tutti in questi episodi, anche da parte del pubblico, che oggi ho visto più partecipe e spero possa sostenerci sempre così“.

Si è visto un miglioramento anche per Acampora: “Si, Acampora oggi ha fatto una buona gara, ma per le qualità tecniche che ha, può fare molto di più: ovviamente c’è da migliorare, ma è giovane e penso che possa farlo tranquillamente. Quando a Gennaio avremo tempo di svolgere allenamenti settimanali regolari, questo gioverà a tutta la squadra“.

Giulia Lorenzini – © Riproduzione Riservata
www.speziacalcionews.it

Più informazioni su