laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Premio “Santa Lucia” dell’UICI Unione Italiana dei Ciechi e Ipovedenti a Renato Goretta Presidente di ATC Esercizio

Più informazioni su

LA SPEZIA – Lo scorso sabato, in occasione dello spettacolo “L’arte oltre il buio” organizzato in Sala Dante da UICI Unione Italiana dei Ciechi e Ipovedenti e da IAPB Onlus, il Presidente dell’Associazione Luigi Colasanto ha consegnato il premio “Santa Lucia” al Presidente di ATC Esercizio Renato Goretta per aver riservato, riportando quanto indicato nella motivazione, “una specifica attenzione alle problematiche legate all’accessibilità dei mezzi pubblici da parte degli utenti con disabilità, che si concretizzava con la formalizzazione di un protocollo d’intesa tra Provincia, ATC Esercizio e la Federazione delle Associazioni Nazionali Disabili. Alle qualità manageriali si aggiungevano nobili qualità d’animo che si manifestavano in più occasioni in attività di volontariato a favore della nostra Onlus”.

Un premio molto importante, con un significato speciale in quanto arrivato a coronamento di un 2015 che ha visto l’Azienda di trasporti spezzina particolarmente impegnata nel seguire progetti volti a garantire una sempre maggiore autonomia di mobilità a tutti coloro si trovano a vivere una situazione di disabilità motoria o sensoriale.
“Il percorso, che ha dato vita a numerosi progetti in ambito aziendale – ricorda il Presidente Goretta – è partito da diverse sollecitazioni. Da una parte, non bisogna dimenticarlo, gli obblighi previsti dalle normative create ad hoc per far sì che le tutte le Aziende pubbliche adottino azioni idonee per l’abbattimento delle barriere alla mobilità. Ma non solo. Tutti i rappresentanti delle Associazioni disabili attive sul territorio si sono dimostrati particolarmente attenti e disponibili nei nostri confronti, “indirizzandoci” e dandoci utili suggerimenti sulle azioni più concrete da mettere in atto. Lavorando insieme a persone come Luigi Colasanto, Andrea Natale e Antonio Vivaldi, poi, si è venuta a creare una naturale empatia che, posso dirlo, si sta trasmettendo a catena a tutto il Personale dell’Azienda”.

Un impegno quotidiano, quindi, per favorire l’abbattimento di tutte quelle barriere (fisiche, organizzative e mentali) che si oppongono all’integrazione delle persone diversamente abili e che ha trovato la sua concretizzazione in molti aspetti sui quali ATC è intervenuta: dalla previsione dell’acquisto di nuovi autobus tutti dotati di sistemi di segnalazione acustica e visiva e di pedane per disabili alla predisposizione della nuova APP con una grafica fruibile anche agli Ipovedenti.
Un’attenzione particolare è stata dedicata alla formazione del Personale di ATC Esercizio coinvolto in una serie di lezioni utili sia ad interfacciarsi al meglio con gli utenti disabili che a trasmettere, a loro volta, quanto appreso ai ragazzi delle scuole medie nell’ambito del Progetto “ATC Entra nelle Scuole – Il Bus come bene pubblico”.

Più informazioni su