laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Il Carispezia corsaro a Thiene vede la salvezza all’orizzonte

Più informazioni su

I rossoneri rimontano in casa del Thiene e vincono uno scontro salvezza importantissimo. La formazione di Alessandro Cupisti vince per 4 a 3 a Thiene  contro una diretta concorrente per la salvezza. La vittoria ha permesso alla formazione rossonera di scavalcare due squadre in classifica generale collocandosi al terzultimo posto in graduatoria appaiata al Cremona che sfiderà sabato prossimo al Vecchio Mercato nell’ultima giornata del girone d’andata. Doppietta di capitan Sterpini e rete di Pistelli e Dolce. (nella foto Matteo Pistelli autore della rete del provvisorio 3 a 2)

HOCKEY THIENE – CARISPEZIA HOCKEY SARZANA 3 – 4  (2 – 0)

HOCKEY THIENE: Comin (Dalla Vecchia), Casarotto (2), Sperotto, Marangoni, Piroli (1), Brendolin, Vanzo, Scuccato,Dalle Carbonare. Allenatore Giorgio Casarotto.

CARISPEZIA HOCKEY SARZANA: Corona (Alessio Perroni), Di Donato, Dolce (1), Pistelli (1), Sterpini (2), Rossi, Fioravanti, Amat, Andrea Perroni. Allenatore Alessandro Cupisti.

Arbitri: Sig. Giovine (SA) Sig. Fronte (NO) ausiliario Sig. Fabris (VI)

“Non era assolutamente facile, ora che abbiamo vinto è semplice parlare e sputare sentenze – il Presidente Corona vuole mettere a fuoco le difficoltà di una trasferta di vitale importanza per il proseguo di tutta la stagione – dopo le ultime due gare di campionato disputate (CGC Viareggio e Breganze ndr) ci  avevamo riempito di complimenti ma avevamo raccolto zero punti. Questa sera abbiamo raccolto meno pacche sulle spalle ma differenza delle altre volte abbiamo portato a Sarzana tre punti di vitale importanza, contro un buon Thiene. Vorrei ricordare – continua Corona – che la squadra guidata da Giorgio Casarotto era considerata sino ad oggi  la più bella sorpresa di questa stagione. Aveva zittito tutte le malalingue che scommettevano su un Thiene che non sarebbe riuscito neppure a muovere la classifica e invece arrivava a questa delicata sfida salvezza con sei punti in graduatoria, uno più di noi e cercava  di trovare con il Sarzana la terza  vittoria della stagione. Personalmente sono certo– conclude Corona – che la quota salvezza si aggirerà attorno ai venti punti, perciò sarebbe importante vincere la sfida salvezza di sabato prossimo al Vecchio Mercato contro Cremona  che ci appaia in classifica generale e chiudere il girone d’andata a 11 punti, per poi giocare un girone di ritorno più tranquillo grazie anche ai nuovi arrivi.”  “Sono molto contento del risultato – commenta il tecnico Alessandro Cupisti a fine partita – dovevamo vincere  e così è stato i ragazzi hanno dato tutto. Il Thiene non ci ha regalato nulla, noi siamo stati bravi a contenere le loro sfuriate a non farci prendere dallo scorramento sul loro doppio vantaggio per poi ribaltare la partita.”

Veniamo alla gara: Giorgio Casarotto schiera uno starting-five  con lo stesso Casarotto insieme a Sperotto sulla linea difensiva, in attacco la coppia Piroli e Marangoni con Comin a difesa della porta ed in panchina a disposizione Scuccato, Brendolin, Vanzo, Dalle Carbonare e il secondo portiere Dalla Vecchia. Cupisti risponde con Corona tra i pali, Sterpini, Amat, Di Donato e Dolce. Partita molto tattica con ambedue le squadre schierate a zona, Sarzana che passa in vantaggio al 10’ ma la rete di Fioravanti viene annullata per mazza alta dello stesso “bomber” rossonero. Thiene in vantaggio al 15’ con Piroli che batte Corona con un diagonale dal limite dell’area. Padroni di casa che trovano il raddoppio al 18’,40” su un tiro di rigore concesso per un fallo di pattino di Amat in area, si incarica della trasformazione Casarotto che batte Corona. Poche azioni da una parte e dalla’altra sino al suono della sirena che manda le due squadre negli spogliatoi con il punteggio di 2 a 0 a favore dei padroni di casa veneti. Nella ripresa i Sarzanesi hanno una reazione d’orgoglio e al 29’,00” accorciano le distanze con un tiro di rigore concesso per un fallo su Dolce che Sterpini trasforma in rete. La formazione di Alessandro Cupisti che  a inizio ripresa aveva cambiato  disposizione tattica passando alla marcatura a  uomo al 40’,30” trova la rete del pareggio con Pistelli bravo a ribadire in rete una respinta di Comin su tiro Rossi. Non passano neppure due minuti che il Sarzana trova la rete del vantaggio ancora con Sterpini su tiro di rigore. Sul vantaggio dei rossoneri i padroni di casa perdono la testa e iniziano a collezionare cartellini il primo a farne le spese è Marangoni che si vede sventolare il cartellino blu per un fallo in area ai danni di Dolce, nella concitazione  delle proteste ne fa le spese Piroli che si trova anche lui a subire il cartellino blu dai direttori di gara. Thiene che rimane in due e tiro di rigore  a favore dei rossoneri ma questa volta Sterpini si fa ipnotizzare da Comin che respinge, ma il bravo portiere veneto deve capitolare sulla doppia superiorità alla rete di Dolce al 47’,50”. Al 48’ 15” tiro diretto a favore del Thiene che Piroli si fa respingere da Corona, al 48’,30” il Thiene riapre la gara, Corona respinge corto una conclusione di Brendolin e Casarotto è bravo a ribattere in rete. C’è ancora tempo per un tiro di prima a favore del Sarzana per il decimo fallo commesso dai veneti  che Rossi si fa parare da Comin e un espulsione di Piroli che lascia nuovamente la squadra in due. Il suono della sirena consegna la vittoria  alla squadra  di Cupisti che ora vede all’orizzonte la meta della salvezza.

Prossimo incontro Sabato 19 Dicembre alle 20,45 al Centro Polivalente di Sarzana contro il Cremona.
 

Più informazioni su