laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Libori: «Questa politica doppiogiochista ha portando lDV a La Spezia verso il baratro»

Più informazioni su

Luca Libori SINISTRA DEI VALORI

LA SPEZIA – «A seguito del direttivo regionale del 12/12/2015 svoltosi a Genova, con la partecipazione di esponenti politici regionale, provinciale e nazionale, come Antonino Pipitone, Luciano Pisanello e Carbonaro Paolo siamo arrivati alla conclusione di questo percorso condiviso, che avevo intrapreso con tantissimo entusiasmo. Un percorso che si è consumato A poco a poco dove la cocciutaggine della dirigenza nazionale in primis e del segretario regionale della Liguria poi, ha portato a traboccare questo contenitore, ormai vuoto.

Questa politica doppiogiochista e di interesse personale ha portando lDV a La Spezia e non solo verso il baratro e guarda caso si accusano quelli che sono andati e non chi è rimasto che intende dirigere un partito da decisionista “Io sono io e voi non siete”. Ricordo a questo “signore” che lo abbiamo eletto noi della Spezia a segretario regionale, senza non sarebbe andato da nessuna parte, infatti ora rappresenta solo se stesso.

Questo partito che si è sempre fregiato di stemma di legalità e trasparenza di fatto sottomesso al PD, fino a diventarne il sotto pancia, e non comprendendo che reggendo il gioco a questo partito capitolato da Renzi,si rende partecipe del saccheggio della costituzione, di riforme personalistiche e anticostituzionali, come la riforma del senato, la legge elettorale una vera porcata, quella di stabilità, dei tagli alla scuola, sanità, sicurezza , il tutto forse in cambio di un poltroncina? E' evidente che dimenticano un punto molto importante, e parlano di valori, in cambio di qualche promessa, di qualche posto di rilievo in cambio di silenzi, di cacciate dal partito. Alle domande del perchè , la risposta è cosi è se ti piace altrimenti… mi domando i valori di trasparenza, della coerenza politica, del senso di responsabilità e di giustizia nei nostri confronti e dei cittadini, dove sono finiti?

Un’alleanza quella con il PD che fa perdere consensi velocemente, i risultati alle Regionali dove il candidato segretario Regionale porta a casa 54 preferenze la dice lunga e porta alla deriva IDV.

Mai in vita mia, e sono un giovane appena arrivato, avevo visto tanta cecità politica.
Difatti Toti vince in Liguria e non certo per colpa di Pastorino e della sinistra… Leggere i dati elettorali fa bene e ci si accultura.

La miopia Politica dimostrata, le imposizioni dettate, le prevaricazioni sia del nazionale che del regionale che non rappresenta più nessuno, e che per presunzione, perchè affetto dalla onnipotenza almeno questo crede lui, con una azione di DELEGITTIMAZIONE hanno difatto estromesso il coordinamento provinciale e il segretario antonio Parrillo.
QUESTE sono le ragioni che hanno portato me e tutti i dirigenti provinciali a dare le dimissioni da IDV.

SIAMO ripartiti da zero e con le nostre forze, la nostra capacità, la nostra coerenza e determinazione, nel sapere stare bene in squadra riusciremo a riprenderci i consensi persi. Molti sono i consensi intorno a SINISTRA DEI VALORI, qui in Liguria, come in altre regioni d'Italia. Quel così è se vi piace ha pesato e peserà molto ma non su di noi.

Concludo dicendo l’unione fa la forza SINISTRA DEI VALORI ha le porte aperte, accoglieremo volentieri coloro che vorranno fare gli Interessi dei cittadini e uniti vinceremo con il nostro segretario Antonio Parrillo e tutto il foltissimo gruppo di “SINISTRA DEI VALORI“ che come ho già detto, riceve quotidianamente simpatie ed adesioni.»

Più informazioni su