laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Michelucci: “Marinella, dopo la pulizia all’ex olivetti ora serve il piano spiagge”

Più informazioni su

GENOVA – “Bene la pulizia della Regione fatta all’ex colonia Olivetti di Marinella, ma adesso la giunta deve attivarsi per sostenere il Piano Spiagge: primo passo per il rilancio di quel territorio”. A dirlo è il consigliere ligure del Partito Democratico Juri Michelucci, che sull’argomento presenterà presto un’interrogazione in Consiglio regionale. “Su partite come il futuro di Marinella – dice Michelucci – l'amministrazione regionale deve dare un segnale al territorio. Oggi dopo una fase difficile per l'economia della vallata del Magra possiamo iniziare a vedere alcuni segnali, seppur timidi, di ripresa e dobbiamo cercare di portare avanti tutti gli interventi di crescita, che si attendono da anni in quest’area”. Secondo Michelucci “Marinella è un esempio perfettamente calzante di come poter rilanciare, sotto diversi aspetti, un’area vasta come quella della Val di Magra. Anche perché non dobbiamo considerare quella zona a esclusivo appannaggio di Sarzana, dal momento che le potenzialità che esprime possono giovare ad una comunità molto più estesa".

Proprio per questo il Piano spiagge è uno dei cardini della rinascita di quel territorio. “Grazie a un piano unitario fra Ameglia e Sarzana – sostiene Michelucci – finalmente il litorale verrà riqualificato e diventerà un’eccellenza ligure, che attrarrà turisti da tutta la provincia. Un fiore all’occhiello sotto il profilo ambientale e naturalistico, che nulla avrà più da invidiare alle vicine spiagge toscane”. Il consigliere del Partito Democratico si aspetta quindi che “la Regione rinnovi l’impegno politico che era già stato assunto dalla precedente amministrazione a inserire tali investimenti nell’imminente programmazione dei prossimi fondi Fas”. Insomma, prosegue Michelucci, “abbiamo tra le mani un’occasione unica. Lo sviluppo di un territorio non deve avere alcun colore politico perché è garanzia del benessere dei suoi cittadini. Su questo – conclude il consigliere Pd – auspico un dialogo e un confronto che abbia come primo obiettivo l’interesse generale della comunità che rappresentiamo. E' il momento di sostenere questo percorso che, di ostacoli, ne ha conosciuti anche troppi nel corso degli anni”.

Più informazioni su