laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Rudi Garcia: “Non esiste non vincere partite del genere”

Più informazioni su

Rudi Garcia – Foto Patrizio Moretti 

Non è normale non riuscire a vincere contro una squadra come lo Spezia: ci serve carattere e orgoglio per dimostrare che possiamo fare meglio

La Roma cade in casa e perde la possibilità di andare avanti nel cammino diTim Cup: all’Olimpico lo Spezia batte i giallorossi dopo i calci di rigore con il punteggio di 4-2 e condanna gli uomini di Rudi Garcia a fare i conti con l’ennesimo fallimento di questo periodo. Il tecnico francese ha parlato nella consueta conferenza stampa post gara, analizzando il momento negativo della sua squadra e la partita di questo pomeriggio.

Io spingerò la squadra fino alla morte se serve” – ha esordito Garcia – “Stasera siamo dalla parte del torto perché non siamo riusciti a segnare nei tempi regolamentari, poi ai rigori si sa che è una lotteria. La cosa che mi fa arrabbiare di più è che abbiamo perso la fiducia e abbiamo molti dubbi in campo. Non riusciamo a segnare in questo momento ed è un grande problema“.

Questa partita deve servire da lezione ai giocatori” – ha continuato il tecnico giallorosso – “Quando si gioca con i dubbi non si va da nessuna parte, nessuno ci aiuta, dobbiamo fare lavoro su noi stessi. Domenica dobbiamo per forza vincere perché solo con un risultato positivo si può uscire da questo tunnel“.

Cosa c’è da cambiare in questa squadra? “Tatticamente sono tre gare che non prendiamo gol, però non riusciamo più a segnare. Non è normale non riuscire a vincere contro una squadra come lo Spezia: ci serve carattere e orgoglio per dimostrare che possiamo fare meglio. Questo è un vero fallimento e dovremmo lavorare per uscire da questo momento“.

Dobbiamo trovare lo spirito che avevamo fino al derby” – ha proseguito Garcia – “Domani parlerò con i giocatori e ascolterò le loro ragioni. Venivamo da una buona gara contro il Napoli, ma stasera non abbimao alibi: dovrò spiegare ai miei ragazzi che la nostra è una società importante e non si può uscire dalla Coppa Italia contro una squadra di serie B“.

A fine gara ci sono stati molti fischi e qualche coro contro di lei: “I tifosi non sono contenti ed è normale, ma nemmeno noi lo siamo. Spero che domenica dimostreremo di mettere in campo questa rabbia per poter vincere la partita e riuscire a riportare i tifosi dalla nostra parte con i risultati“.

Giulia Lorenzini – © Riproduzione Riservata
www.speziacalcionews.it

Più informazioni su