laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Bilancio | Vaccarezza: «La manovra rilancia la Liguria. Dopo anni di inerzia ora si cambia»

Più informazioni su

Il presidente della I Commissione e relatore di maggioranza presenta i punti qualificanti dei provvedimenti economico-finanziari che verranno esaminati nelle prossime sedute del Consiglio regionale

GENOVA – «La manovra finanziaria che ci apprestiamo a varare – dichiara Angelo Vaccarezza (FI), presidente della I Commissione Bilancio e relatore di maggioranza – va nella direzione della crescita, del rafforzamento dell’occupazione e spinge la Liguria verso nuovi traguardi di sviluppo». Secondo  Vaccarezza il provvedimento, che dovrà essere votato nella seduta del prossimo Consiglio regionale insieme a tutti i provvedimenti di natura finanziaria, rappresenta un segnale di discontinuità rispetto alla precedente amministrazione. 

«Le agevolazioni IRAP per le nuove iniziative imprenditoriali intraprese nell’anno 2016, lo slittamento di un anno, cioè con decorrenza dal 1° gennaio 2017, delle nuove variazioni dell’aliquota dell’addizionale regionale (IRPEF) – spiega – sono solo alcune delle novità che vanno nella direzione di un alleggerimento della pressione fiscale e di una ripresa dell’economia. In questo senso anche uno degli ultimi atti approvato da questo Consiglio, il Piano Casa, darà a breve un forte impulso ad un settore che da anni sta attraversando una profonda crisi».

Secondo il presidente della I Commissione anche il rilancio dei «progetti di alta formazione per i giovani, come il “master and back”, favorirà il rientro in Liguria di giovani professionisti altamente specializzati, che incrementeranno la crescita di nuove iniziative imprenditoriali».

Vaccarezza puntualizza che, nonostante la riduzione di trasferimenti statali, la Regione in questa manovra ha comunque saputo mantenere inalterati servizi essenziali nel trasporto pubblico e nella sanità: «La Regione è riuscita a garantire il rinnovo del contratto di servizio con Trenitalia e apre a finanziamenti per l’acquisto di nuovi bus. Nella sanità – aggiunge – abbiamo avviato una virtuosa operazione di collaborazione con la Lombardia e una politica serrata di controllo sugli sprechi. A questo proposito ricordo che nella manovra sono inseriti una serie di interventi che mirano alla riduzione della spesa dell’amministrazione regionale e delle società partecipate. Verranno razionalizzati sia la rete degli uffici sia utilizzo delle auto di servizio; saranno ulteriormente ridotte le spese di rappresentanza e di missione. Saranno, inoltre, vietate le sponsorizzazioni».

Vaccarezza spiega che, a fronte dei risparmi di gestione che saranno raggiunti, la manovra interviene efficacemente anche a sostegno delle fasce deboli: «La legge in materia di edilizia residenziale pubblica istituisce il Fondo Regionale per le Politiche Abitative, dove si concentreranno risorse del bilancio regionale, contributi Statali e dell’unione Europea».
Secondo il presidente della I Commissione, infine, «la manovra di bilancio costituisce le fondamenta del rilancio economico, occupazione e sociale della Liguria, che per troppi anni ha subìto passivamente il trend negativo impresso dall’economia nazionale, senza tentare una reazione, senza giocare sul rilancio. Ma dopo anni di inerzia, ora si cambia».

Più informazioni su