laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Scioglimento Lerici Mare Srl

Più informazioni su

Andrea Ornati

LERICI – «Questa sera il Consiglio Comunale sarà chiamato a discutere e votare la delibera per lo scioglimento di Lerici Mare.
Nel programma elettorale di Cambiamo in Comune c’era scritto che Lerici Mare e STL, l’altra partecipata del Comune di Lerici, dovessero fondersi in un’unica società, più snella ed efficiente, rinnovata nel management, che gestisse parcheggi, catenarie, spiagge e fosse messa a servizio di uno sviluppo durevole del territorio.

È oggettivo, dunque, che una profonda ed importante riflessione in materia di gestione dei nostri arenili, fosse urgente ed auspicabile.

Ma un conto è un serio processo di riforma, altro rottamare la società facendo compiere al nostro Comune un pericoloso salto nel buio.

Ci saremo aspettati che, contestualmente alla presentazione dello scioglimento della società, si articolasse una proposta di gestione futura. Cosa che, ad oggi, non è avvenuta.
In Lerici Mare, inoltre, lavorano oltre cinquanta persone, prevalentemente di Lerici, che rischiano di restare a spasso,
non essendovi garanzie sul loro futuro assorbimento.

I contenziosi che inevitabilmente sorgeranno a seguito dell’approvazione della delibera consiliare mettono a serio rischio, da un lato, la prossima stagione turistico-balneare e, dall’altro, creano potenziali e pesanti rischi economici per l’Ente – ed il caso relativo al debito Picedi è ancora fresco nella memoria dei lericini.

Non lo dico io, ma faccio mie le parole del Commissario Straordinario che, lo scorso 3 aprile, invitava la prossima Amministrazione, su tale materia, ad effettuare scelte ponderate che non comportassero rischi di contenziosi per il Comune di Lerici, vista anche la non certezza normativa su una questione così delicata.

Rischiamo davvero di trovarci, alle porte della stagione balneare, senza certezza alcuna sulla nostra principale industria, a discapito degli interessi di cittadini, lavoratori e di turisti fruitori delle nostre spiagge.
Compito principale di una Amministrazione che guarda non solo al presente, ma soprattutto al futuro, è compiere le proprie, legittime, scelte di indirizzo politico-amministrativo senza esporre il Comune ed i suoi cittadini a possibili pesanti ripercussioni.»

Più informazioni su