laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Le Interviste | Mister Di Carlo: “Grande reazione, i frutti del lavoro cominciano a vedersi”

Più informazioni su

Mister Di Carlo, con il vice Valigi – Foto Patrizio Moretti 

I ragazzi devono continuare a lavorare con impegno e cercare di trovare un filotto di risultati utili. Sono davvero felice di questa vittoria casalinga e di aver riconquistato il "Picco"

LA SPEZIA – Una vittoria importante per lo Spezia, che ottiene così il terzo risultato utile consecutivo e si porta a quota 33 punti in classifica. Il tecnico aquilotto Domenico Di Carlo, ha parlato nella consueta conferenza stampa post gara, analizzando i principali temi della gara del “Picco“.

Nella conferenza stampa pre gara avevo detto due o tre cose che avevo in mente: spensieratezza e leggerezza” – ha esordito così l’allenatore dello Spezia – “Si iniziano a vedere i frutti del lavoro che sto facendo da due settimane. E’ stata molto importante la reazione dopo lo svantaggio, questa è una grande dimostrazione di maturità: dopo le prestazioni contro il Bari e l’Alessandria, nelle quali abbiamo pagato la condizione fisica, oggi iniziamo a vedere i risultati del lavoro fatto“.

Ieri Pulzetti ha avuto un problemino fisico dopo la partitella e non ho avuto un attimo di esitazione a schierare Vignali” – ha proseguito Di Carlo – “Era già un mese che vedevo i suoi miglioramenti in allenamento e sono molto felice anche per il suo gol e per quello di Sciaudone, entrambi all’esordio“.

Come giudica la prestazione del centrocampo? “A me interessa la prestazione della squadra, questo è molto importante: quando si riesce a tirare così tanto in porta a questa intensità vuol dire molto. I ragazzi devono continuare a lavorare con impegno e cercare di trovare un filotto di risultati utili, che in serie B è importante per recuperare posizioni in classifica. Sono davvero felice di questa vittoria casalinga e di aver riconquistato il “Picco”, come avevo chiesto ai miei ragazzi“.

Con gli acquisti di questa sessione invernale di mercato lo Spezia sembra sempre pi orientato verso il 4-3-3: “Si, in effetti a mio parere questa squadra nasce per il 4-3-3, ma sono convinto che l’atteggiamento, la mentalità e la crescita fisica ci permetteranno di fare qualunque modulo. Comunque sono molto contento del lavoro che stanno facendo i miei calciatori“.
La gara di Coppa non è stata concreta e abbiamo avuto poca brillantezza davanti” – ha continuato il mister bianco – “Questo fa parte del cambiamento del lavoro, ma io avevo fiducia e lo avevo già detto. Con altre tre o quattro settimane di allenamento mirato, sono certo che questa squadra potrà fare grandi cose“.

Ora si va a Perugia con la testa più leggera: “A Perugia andremo con estrema tranquillità e ci giocheremo le nostre chance: ci vogliono concentrazione e intensità di gioco. Oggi ci prendiamo questi tre punti, ma il lavoro è molto e il percorso è lungo; tra un mese spero di vedere ancora di più in campo“.

Come ha visto la Salernitana? E Sciaudone? “I nuovi arrivati alla Salernitana hanno bisogno di tempo per integrarsi con il gruppo; noi abbiamo avuto i nuovi acquisti con il resto della squadra già dai primi di gennaio, questo fa la differenza. Comunque sono certo che con la qualità davanti e in mezzo al campo, la Salernitana si toglierà sicuramente dalla zone basse di classifica. Sciaudone non mi è sembrato molto in condizione, ma sapevo che avrebbe potuto fare venti minuti: poi se entri e segni, cosa si può chiedere di più?“.

Giulia Lorenzini – © Riproduzione Riservata
www.speziacalcionews.it

Più informazioni su