laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Caccia | Un regolamento per la selezione degli ungulati e per il fondo di risarcimento danni

Più informazioni su

GENOVA – Approvato dalla giunta regionale, su proposta dell’assessore regionale alla Caccia Stefano Mai, il regolamento regionale che disciplina la caccia di selezione degli ungulati. “Per la prima volta – spiega l’assessore Mai – tutta la Liguria avrà uno strumento unico, da Ventimiglia a Sarzana, che consenta la regolamentazione del prelievo di selezione, armonizzando le competenze delle ex Province in materia di gestione faunistica oggi trasferita alle Regioni. Il nuovo regolamento, che auspichiamo possa essere operativo già dalla prossima stagione, è frutto di un confronto preventivo con tutti i rappresentanti del mondo agricolo, venatorio e ambientalista e si attiene alle disposizioni dell’Ispra”. Il Regolamento riguarda il prelievo di ungulati (cinghiali, caprioli, daini e camosci) in periodi stabiliti dall’Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale.

“Lo scopo è monitorare e tenere sotto controllo la fauna selvatica che, com’è noto, può avere un forte impatto sulle attività agricole, professionali e non, e sul territorio in generale” ha sottolineato l’assessore Mai. In merito ai rimborsi dei danni causati dalla fauna selvatica (ungulati e lupo) subiti dagli agricoltori e allevatori, è stato approvato oggi anche il nuovo Regolamento per il funzionamento del Fondo per la prevenzione e il risarcimento. “Il Fondo è costituito da una cospicua fetta delle tasse pagate dai cacciatori liguri finalizzata proprio alla prevenzione e al risarcimento dei danni subiti da privati e imprese. Il Regolamento contiene le misure generali che saranno poi declinate in criteri puntuali in linea di definizione – ha spiegato l’assessore Mai – con questo provvedimento, auspichiamo anche di ridurre notevolmente i problemi causati dai cinghiali, che da anni si verificano e sono esplosi addirittura nella scorsa estate”.

Più informazioni su