laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Il commento | Credevamo fosse girato il vento!

Più informazioni su

Nasca, ancora lui, come a Cesena – Foto SpeziaCalcioNews 

Nasca, il protagonista in negativo della partita di Cesena, ci regala un altro turno di sofferenza gratuita

Da Bjelica a Di Carlo, credevamo fosse girato il vento contrario che batteva nel rapporto Speziaarbitri.
Un rapporto storicamente sempre un po’ difficile, acuitosi in negativo nelle ultime due stagioni in cui tante, troppe volte gli episodi arbitrali hanno inciso su partite delicate come quella di oggi, se non di più.

Nasca, il protagonista in negativo della partita di Cesena, ci regala un altro turno di sofferenza gratuita.
Un fallo appena da giallo commesso all’ultimo secondo del primo tempo da parte diPulzetti, il quale, all’uno contro uno nel cerchio del centrocampo, arriva leggermente in ritardo in un banalissimo contrasto di gioco, premurandosi di non alzare gamba e piede.
Questo, al momento del contrasto, resta ancorato a terra proprio allo scopoinequivocabile di non commettere giocata violenta.

Un fallo probabilmente da giallo o da “richiamo“, di quelli che se ne vedono tanti, non cattivo, che non presentava alcun crisma di pericolosità per l’incolumità dell’avversario, tale da lasciare una squadra in dieci per tutto un tempo.
Il tutto, in una partita molto delicata, quasi uno scontro diretto tra due squadre che si giocano disperatamente le proprie carte play-off.
Per non parlare poi di quell’episodio su Calaiò nell’area di rigore perugina che poteva regalare allo Spezia una vittoria a quel punto incredibile e fondamentale.

Sarebbe opportuno che questa direzione di gara non passi sotto silenzio, e che si faccia il possibile per far sentire la propria voce con forza.
Chissà, il neo-presidente Corradino potrebbe esordire col botto nelle sedi competenti, anche se sappiamo bene che tutto ciò quasi sempre non sortisce alcun effetto concreto.

Di sicuro, non vogliamo più vedere certi scempi, certe prese per i fondelli che non sono figlie uniche, ma legate a doppio filo ad altri episodi sconcertanti.
Mala fede o non mala fede, la tregua è durata troppo poco.

Dennis Maggiani – © Riproduzione Riservata
www.speziacalcionews.it

Più informazioni su