laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Le Interviste | Mister Bisoli: “Abbiamo fatto quello che potevamo per vincere, ma loro sono bravi”

Più informazioni su

Mister Pierpaolo Bisoli – Foto SpeziaCalcioNews 

E' mancato soprattutto l'attacco al secondo palo, tanti cross sono arrivati lì ma noi non c'eravamo mai, ci sono state tante situazioni sia da palla inattiva, sia sui cross dal fondo, in cui serviva la zampata vincente

Mister Pierpaolo Bisoli analizza il match con lo Spezia a fine gara:

Abbiamo provato a vincerla sino alla fine, anche se alla minima disattenzione potevamo subire gol. Abbiamo tirato tanto in porta, fatto tanti cross, ma non voleva entrare. Ma come vedete queste sono le partite, molto equilibrate, loro sono un ottima squadra, sono partiti per vincere, ma io sono contento per il nostro inizio gara. Dopo si sono messi a cinque dietro ed è stato difficile attaccarli, anche se ci abbiamo provato. Ma la classifica è ancora corta verso l’alto e noi giocando così ne possiamo vincere tante di partite e giocarcela, il campionato è molto equilibrato“,analizza Bisoli.

Il cambio di Ardemagni un po’ in ritardo? “Non mi sembra, era il quindicesimo, è difficile giocare a ritmi alti per 90 minuti, specie quando giochi con due punte uguali la davanti, poi rischi di perdere terreno in mezzo al campo, ma comunque per una ventina di minuti li abbiamo tenuti dietro. Inoltre avevamo Aguirre che gioca molto offensivo anche lui ed è anche andato al tiro tante volte, nonostante sia qui da pochi giorni. Bene Prcic in mezzo ed anche Molina, specie nel secondo tempo. Comunque oggi ci sono mancate soprattutto le palle da fermo, non sfruttate a dovere“.

Guberti? “Quando non giochi da più di tre anni può accadere anche questo, per lui era come un nuovo esordio, al primo tiro ha sentito un problema, ha voluto proseguire, ma poi mi ha chiesto il cambio. Sono contento per quello che ha fatto, ha sicuramente sbloccato la tensione che aveva, ma ci vorrà tanto tempo perché torni giocatore a tutti gli effetti“.

Non pensa che si corra il rischio di non farli i play-off? “Il Pescara ha un buon vantaggio, ma anche oggi non ha vinto, inoltre il campionato è molto lungo e difficile, ogni gara è una finale per tutti e non sarà facile per nessuno, l’importante è giocare con intensità e voglia. Oggi forse anche se continuavamo a giocare non avremmo segnato, ma la squadra è stata equilibrata in campo, ha cercato di creare difficoltà a quella che io considero una corazzata di questo campionato. Inoltre in parità numerica la squadra mi è piaciuta“.

Cosa è mancato alla sua squadra oggi e cose le è piaciuto? “Direi che è mancato soprattutto l’attacco al secondo palo, tanti cross sono arrivati lì ma noi non c’eravamo mai, ci sono state tante situazioni sia da palla inattiva, sia sui cross dal fondo, in cui serviva la zampata vincente e l’abbiamo mancata. Quello che mi è piaciuto invece è la voglia di giocare palla a terra, lanciando poco e provando sempre a giocarla anche rischiando qualcosa. Io sono soddisfatto oggi e ripeto, abbiamo guadagnato un punto su diverse squadre, quindi per la lotta in alto ci siamo anche noi“.

© Riproduzione Riservata
www.speziacalcionews.it

Più informazioni su