laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Top & Flop di Perugia-Spezia – Migliore irrefrenabile, Piccolo buoni spunti, ma un plauso lo meritano tutti!

Più informazioni su

Francesco Migliore – Foto Patrizio Moretti 

Il terzino spezzino si mette in mostra con un'altra prestazione delle sue, e nel finale poteva segnare il gol vittoria. Conferma anche per Antonio Piccolo

Un punto d’oro ottenuto su un campo notoriamente ostico: al “Curi” finisce 0-0 tra Perugia e Spezia, con gli uomini di Di Carlo costretti a giocare in inferiorità numerica tutto il secondo tempo.
La prima occasione da rete della gara è del Perugia: Spinazzola dalla sinistra mette in mezzo un buon pallone, deviato da Postigo, ma il successivo tentativo di destro di Del Prete termina sul fondo.
Al 16′ arriva la risposta dello Spezia, grazie al buon suggerimento dalla sinistra di Antonio Piccolo: l’esterno ex Lanciano mette in mezzo per il colpo di testa di Calaiò, parato in tuffo da Rosati.
Sul finale di frazione, un intervento di Pulzetti su Molina viene punito in maniera eccessivamente severa dal Sig. Nasca, che espelle il numero 32 bianco, lasciando quindi lo Spezia in inferiorità numerica per il resto della partita.
Nella ripresa, seppur con l’uomo in meno, sono gli uomini di Di Carlo a rendersi pericolosi per primi al 53′ con un diagonale dal limite di Piccolo, terminato d poco a lato.
Al 67′ ci prova il neo entrato Ardemagni con un destro al volo, ma la sua conclusione finisce fuori dallo specchio della porta.
Circa dieci minuti più tardi risponde lo Spezia, ma su tiro di Errasti, Belmonte si immola e salva la sua porta.
Al 78′ sale in cattedra Agiurre: la sua prima conclusione viene murata dalla difesa aquilotta, mentre il secondo tiro dai venti metri viene deviato in corner.
Sul finale di gara è lo Spezia a divorarsi il vantaggio: Sciaudone libera Situm al centro dell’area, ma l’esterno croato conclude debolmente.
Ancora gli ospiti in avanti al 90′, con Sciaudone che libera Migliore, ma Rosati salva tutto.
Risponde Ardemagni per il Perugia, ma l’attaccante biancorosso non riesce a sfruttare al meglio il cross di Aguirre.
Dopo questa partita, ecco i nostri TOP E FLOP.

TOP PERUGIA: AGUIRRE – L’attaccante uruguaiano, dal suo ingresso in campo, dà il cambio di marcia alla sua squadra, entrando in tutte le azioni pericolose dei grifoni. Il numero 21 biancorosso prova più vuote la conclusione da fuori e regala assist di qualità ali attaccanti. Nella parte centrale della ripresa è una vera spina nel fianco per la difesa aquilotta, che però riesce ad arginare le sue sortite offensive.

FLOP PERUGIA: BIANCHI – Dopo il gol all’esordio contro il Crotone, l’esperto bomber lombardo, non si ripete, giocando una partita al di sotto delle sue potenzialità. L’attaccante, nonostante qualche buona sponda, è sempre in ritardo sugli assist dei compagni di squadra e non si rende praticamente mai pericoloso in zona offensiva. Ci si aspetta molto di più da un centravanti della sua esperienza.

TOP SPEZIA: MIGLIORE – Altra prestazione importante per il terzino sinistro dello Spezia: tanta corsa e generosità per il numero 17 aquilotto, che non si risparmia e offre una buona tenuta sia in fase offensiva che in fase difensiva. Riesce nell’intento di limitare Del Prete e nel finale di gara ha sui piedi l’occasione del vantaggio, ma trova l’opposizione in volo di Rosati.

TOP SPEZIA: PICCOLO – Il nuovo arrivato in casa Spezia, alla sua seconda presenza in maglia banca, conferma la buona prestazione offerta nella partita contro la Salernitana. Nella prima frazione di gioco offre un ottimo assist a Calaiò e all’inizio della ripresa si mette in proprio con un buon diagonale da fuori. Buoni i suoi movimenti su tutta la fascia di competenza.

Giulia Lorenzini – © Riproduzione Riservata
www.speziacalcionews.it

Più informazioni su