laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

I giovani del PD Liguria a Classe Democratica, scuola di formazione politica del PD

Più informazioni su

GENOVA – Appuntamento alla Stazione di Genova Piazza Principe. E’ quasi la mezzanotte di venerdì 5 febbraio. Sull’Intercity per Salerno viaggia al completo la squadra dei ragazzi del PD Liguria diretta a Roma. L’appuntamento è con la due giorni di Classe Democratica, la scuola di formazione politica del PD. All’appello per la nostra regione hanno risposto: Luca Burlando,Viola Boero, Alice Borutti, Guglielmo Caversazio, Giulia Celano, Francesco Minazzo, Tiziana Monni, Danja Stocca, Francesco Striano, Francesco Tigoli e Gianluca Tinfena e Matteo Zunino, candidato alla segreteria nazionale dei Giovani Democratici.

L’arrivo all’alba a Roma e poi alle 9,30 iniziano i lavori. Dopo la presentazione dell’iniziativa da parte di Andrea De Maria, responsabile nazionale Formazione PD, sul palco della due giorni si susseguono gli interventi, vere e proprie lezioni di politica di: Walter Veltroni, Gianni Cuperlo, Pier Carlo Padoan, Pierluigi Castagnetti, Teresa Bellanova, Alberto Melloni e Livia Turco. Domenica 7 febbraio a chiudere i lavori è il segretario nazionale Matteo Renzi.

“Bellissima esperienza di cui sentivamo la necessità – commenta Alice Borutti – . Siamo in 370, tantissimi, e la cosa straordinaria è che tutti abbiamo ascoltato con grande interesse Veltroni, Cuperlo, Padoan, Turco (cui è stata tributata una standing ovation per l’intervento su welfare e i servizi sociali), Melloni. Può sembrare retorico, ma era da tantissimo tempo che non assistevo a un dibattito con relatori così ispirati, precisi, chiari e che hanno saputo suscitare riflessioni non banali. Questi due giorni hanno superato le mie aspettative. Ci eravamo lamentati del fatto che Renzi avrebbe dovuto fare di più il segretario e ora ha scelto di far ripartire la scuola di partito per tornare a formare le nuove leve. “Ora tocca a voi” è stato il suo messaggio conclusivo, grazie per la bellissima sorpresa di questi due giorni”.

Più informazioni su