laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Piazza Verdi | Frijia: «Federici “spiazzato” … dal Tar»

Più informazioni su

LA SPEZIA – Una mozione urgente su Piazza Verdi, questa l’iniziativa che il consigliere comunale di Fratelli d’Italia Maria Grazia Frijia porterà all’attenzione dell’assemblea cittadina lunedì 15 febbraio. Spiega l’esponente di Fdi: “alla luce delle ultime novità e dei continui annunci sulla stampa, sempre molto confusi, credo che sia opportuno cercare di fare chiarezza e attivare fin da subito un percorso di vera partecipazione convocando Comitati, commercianti, associazioni di categorie e Atc…, insomma tutti coloro possono essere interessati a dare un contributo, per la risoluzione, in tempi brevi, della vicenda Piazza Verdi, magari sfruttando anche il lavoro delle commissioni consiliari”.

“Anche le ultime notizie relative allo spostamento dei pullman su Viale Italia sono preoccupanti e non possono essere prese sull’onda dell’emotività di una soluzione che non è “lucida”. Oggi abbiamo la possibilità di rivedere il progetto e abbiamo il dovere di sfruttare questa occasione nell’interesse della città. Vannetti e Buren si dovranno adeguare perché qui si rischia di continuare a fare errori su errori con grave danno per tutta la città”.
 
“E’ evidente che su Piazza Verdi l’amministrazione ha sbagliato e dire che “l’avevamo detto e avevamo avvisato che si stava facendo male” non è per niente una soddisfazione; ora però è il tempo di rimediare ed al più presto nell’interesse della Città. Basta discorsi. Il metodo usato fino ad oggi si è dimostrato fallimentare con la conseguenza che  la situazione sta diventando davvero insostenibile per tutti. Da qui la mia proposta: è necessario lavorare e confrontarsi nella chiarezza e nella trasparenza senza mettere tutti di fronte al fatto compiuto ed a decisioni già prese ed imposte. Apertura mentale e capacità di dialogo questo è necessario. Stiamo parlando di una delle principali Piazze della città, cuore del centro storico, e di soldi dei cittadini contribuenti che quindi meritano di essere coinvolti in un vero processo di partecipazione”.

Conclude poi Frijia: “Anche nella fisica quantistica, studiando il cervello quantico, si dice che i progressi più significativi hanno luogo dopo una serie di errori, ed in Piazza Verdi di errori ce ne sono stati tanti, a patto che per ogni errore si proceda ad un’attenta critica. A questo punto è chiaro che, facendo ben bene “mea culpa”, l’amministrazione deve avere la capacità di imparare dagli errori del passato altrimenti come dice il detto si rischia di diventare diabolici”.

Più informazioni su