laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Museo Tecnico Navale | L’Aritmometro “di Marconi” in funzione

Più informazioni su

Sabato 27 febbraio 2016, appuntamento con una famosa calcolatrice meccanica. Evento al Museo Tecnico Navale di La Spezia collegato alla mostra “Computers for the masses”.

LA SPEZIA – La mostra Computers for the masses, aperta al Museo Tecnico Navale il 25 settembre scorso e che è stata visitata da più di 5000 persone, racconta con una selezione di pezzi provenienti da vari Musei e Associazioni d’Italia, la storia del calcolo personale, delle macchine cioè pensate, inventate e prodotte per essere strumenti di lavoro (e non solo) di persone.
I personal computer, per intendersi. Almeno in tempi recenti, la storia è infatti molto più lunga.

Il percorso espositivo inizia con un pezzo dal doppio valore. È un aritmometro, un raro esponente delle primissime calcolatrici meccaniche prodotte in serie a partire dalla metà del 1800. Ma è anche un cimelio particolare perché, questo esemplare in particolare, faceva parte della strumentazione di laboratorio usata da Guglielmo Marconi – personale appunto.

L’aritmometro “di Marconi” conservato al Museo Tecnico Navale è fra gli aritmometri Thomas/Payen uno dei modelli di maggior capacità: 10 cifre per gli operandi e 20 per il risultato, un pezzo notevolissimo.

Gli strumenti che testimoniano la storia della scienza e della tecnologia, gli aritmometri ma in generale tutti i macchinari, per essere compresi in pieno devono essere visti in funzione. D’altra parte, sono oggetti delicati, resi ancor più fragili dal tempo, che i Musei hanno l’obbligo di conservare per le generazioni future. Le dimostrazioni in funzione di oggetti rari e preziosi come l’aritmometro “di Marconi” non possono essere organizzate con leggerezza: sono eventi necessariamente speciali.

L’appuntamento di sabato 27 è proprio un evento, un’occasione unica per svelare in tutti i suoi dettagli l’aritmometro “di Marconi” alla città che ha la fortuna di custodirlo.

Il programma della giornata prevede due momenti analoghi, il primo la mattina dedicato alle scuole, che si svolgerà al Circolo Ufficiali della Spezia, con gli interventi di Andrea Celli dell’Istituto per le Applicazioni del Calcolo del CNR di Roma, esperto di calcolatrici meccaniche, e di Giovanni Cignoni, docente di Storia dell’Informatica all’Università di Pisa e curatore della mostra, introdurranno la storia del calcolo personale con approfondimenti sul capitolo degli aritmometri e la presentazione del percorso espositivo; il secondo dalle ore 15.00, presso il Museo Tecnico Navale, aperto a tutti gli ospiti e visitatori.

Dopo la dimostrazione in funzione dell’aritmometro “di Marconi” il pubblico è invitato a visitare la mostra con gli esperti disponibili per rispondere a domande, approfondimenti e curiosità.

Più informazioni su