laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Annualità di stipendio per comprare casa

Più informazioni su

Cos'e' cambiato dal 2005 al 2015

MILANO – L'Ufficio Studi del Gruppo Tecnocasa ha analizzato quanti anni di stipendio sono necessari per acquistare l'abitazione. A livello nazionale si evince che, ad oggi, servono 6,3 annualità di stipendio, in diminuzione rispetto a quanto rilevato nel 2014 (6,6 annualità).

Tra le grandi città Bologna vede in un anno un calo di 0,6 annualità (che si attestano a 5,9); anche a Verona c’è stata una diminuzione dello 0,2 arrivando a 4,5. Firenze si mantiene invariata con 8,5 annualità, mentre Milano chiude l'anno con un incremento di 0,1, passando a 9,1 annualità di stipendio per comprare casa. A Palermo e Genova ne servono meno: 4 nel capoluogo siciliano e 4,2 nella città della Lanterna. La Capitale è sempre la città in cui serve il maggior numero di annualità (10,6).

Effettuando un confronto a distanza di dieci anni, si evince che a livello nazionale la differenza è stata più consistente, infatti si è passati da 10 annualità nel 2005 a 6,3 nel 2015. In questo lasso temporale Napoli e Bologna sono le città in cui si sono avute le variazioni più consistenti, rispettivamente con 5,3 e 5 annualità in meno. Diminuzione importante anche a Milano che in dieci anni ha visto un calo di 4,4 annualità; Firenze resta in linea con il dato nazionale (-3,7), seguono a ruota Roma, Bari e Genova (-3,6 la Capitale e -3,5 le altre due), mentre Palermo è la città che mantiene più stabili i propri valori (-2 annualità).

CITTÀ Annualità per comprare casa
(2015)
Annualità per comprare casa
(2014)
Annualità per comprare casa
(2005)
Bari 4,7 5,0 8,2
Bologna 5,9 6,5 10,9
Firenze 8,5 8,5 12,2
Genova 4,2 4,5 7,7
Milano 9,1 9,0 13,5
Napoli 7,0 7,4 12,3
Palermo 4,0 4,2 6,0
Roma 10,6 11,0 14,2
Torino 4,7 5,1 7,7
Verona 4,5 4,7 7,1
Nazionale 6,3 6,6 10,0

NOTA METODOLOGICA
L’analisi si basa sui dati raccolti dalle agenzie affiliate Tecnocasa e Tecnorete attive nelle Grandi Città e riferiti a Dicembre 2015. Si è tenuto conto del prezzo al metro quadro di un immobile medio usato di 85 mq e delle retribuzioni contrattuali annue di cassa per dipendente (al netto dei dirigenti) a tempo pieno, per attività economica e contratto, ricavate dalla banca dati ISTAT. Si è inoltre ipotizzato che il reddito fosse destinato interamente all’acquisto dell’abitazione. 
 

Più informazioni su