laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Il Carispezia Hockey Sarzana gioca bene ma viene sopraffatto dal Follonica

Più informazioni su

È partita con il piede giusto la squadra padrona di casa allenata da Alessandro Cupsti portandosi persino in vantaggio nei primi minuti di gioco ma, come spesso è accaduto nelle ultime partite, il vento ha spirato a favore dei rossoneri per pochi minuti prima di assistere al riscatto del Follonica che ha chiuso il primo tempo in vantaggio (anche se di misura) per poi allungare definitivamente le distanze nella seconda metà del match conquistando tre punti che rendono più concreta, per i toscani, la loro partecipazione ai play off.

CARISPEZIA HOCKEY SARZANA–BANCA CRAS FOLLONICA 2-5 (2-3)

CARISPEZIA HOCKEY SARZANA: F. Dolce, E. Di Donato, J. Amat (1), L.Sterpini (1), And. Perroni, M. Pistelli, F.Rossi, S. Corona, Al. Perroni.
Allenatore: A. Cupisti.

BANCA CRAS FOLLONICA: D.Banini, P.Saavedra (2), Marinho (1), F.Polverini, M.Rodriguez (1), F.Pagnini (1), S.Paghi, M.Bianchi, L.Gaeta, G.Menichetti.
Allenatore: F.Polverini.

Arbitri: A. Da Prato (LU), C. Parolin (VI).

Durante la partita disputata sabato 20 febbraio al Vecchio Mercato di Sarzana le due squadre schierate in campo hanno giocato in maniera molto tattica, mantenendo i ritmi distesi e commettendo pochi falli (alla fine del primo tempo se ne contavano solo cinque in totale).  Nonostante ciò le azioni da brivido non sono mancate sia da una parte che dall’altra, a partire dalle prime battute di gioco: il cronometro segnava poco più di un minuto trascorso dal fischio di inizio quando il portiere rossonero Simone Corona si fa trovare pronto su un tiro di Rodriguez che aveva inquadrato lo specchio della porta. Il primo gol arriva a due minuti e 4 secondi e porta la firma dell’argentino Amat. La risposta del Banca Cras Follonica arriva praticamente subito dopo quando, dopo aver colpito un palo Rodriguez agguanta il pareggio con un tiro da fuori area al secondo minuto e 30 secondi di gara. A sei minuti e tredici secondi è un altro argentino ad andare a segno portando in vantaggio la formazione maremmana: il numero 57 del Follonica, Saaedra, approfitta di una palla persa dai rossoneri per segnare il gol dell’1 a 2. Esattamente due minuti dopo Saaedra sfrutta una distrazione difensiva della squadra di casa e segna indisturbato l’1 a 3 ma il capitano dell’Hockey Sarzana Luca Sterpini accorcia le  distanze al minuto 13’26 con un potente tiro che attraversa quasi tutta la metà campo del Follonica, insaccandosi nella porta difesa da Menichetti.

Terminato l’intervallo si assiste ad un’impressionante chiusura difensiva del Follonica che, nel secondo tempo, concederà poco o nulla alla formazione sarzanese dettando così i ritmi del gioco.
Attorno alla metà del decimo minuto della ripresa Pistelli viene atterrato da un avversario con cui era entrato in contatto ma, nonostante le proteste, l’arbitro non ritiene opportuno fermare il gioco. Marinho sfrutta il momento di confusione e segna il quarto gol per gli ospiti allungato nuovamente le distanze.  Circa un minuto dopo il numero 7 del Follonica, Pagnini, chiude il match segnando il gol del definitivo 2 a 5.

“Questa non era la nostra ultima opportunità” afferma il Presidente Maurizio Corona incoraggiando i suoi ragazzi e i tifosi “così come non la sarà la prossima partita contro il Trissino. Tutte le partite, da qui alla fine, sono importanti” e prosegue “Raed rientrerà per il prossimo turno di campionato  e, con la sua esperienza, ci darà sicuramente una grossa mano ma non conta solo il singolo: quello di cui abbiamo bisogno è che tutta la squadra si impegni a remare all’unisono per raggiungere i nostri obbiettivi. Anche il pubblico deve fare la sua parte da qua fino alla fine del campionato; avremmo bisogno di tutto il tifo che il Vecchio Mercato può offrirci”.

Più informazioni su