laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Le Interviste | Mister Di Carlo: “Contento per come è andata, ma occhio ai cali di tensione”

Più informazioni su

Mister Mimmo Di Carlo – Foto Patrizio Moretti

Questa è la Serie B, eravamo padroni del campo eppure se abbassi i ritmi ci sono anche gli altri, quindi mantenere il controllo del gioco deve tradursi nello sfruttare le occasioni, bisogna essere quindi più concreti.

LA SPEZIA – Qualche patema nell’ultima parte della gara per Mimmo Di Carlo, ma anche la soddisfazione di una squadra che sta facendo quadrare i conti del suo lavoro.

Mister un po’ di apprensione ma alla fine il risultato è rotondo: “Sono contentissimo e molto felice per come è andata la partita, anche se con la stessa serenità posso dire che questa è la serie B e quando cali la tensione o fai degli errori ti possono punire. Ma questa è una squadra che veniva dalla vittoria nel derby, ha subito messo l’avversaria lì nella propria area, va in vantaggio e potrebbe stravincere, ma con tre errori fatti, poteva pagare dazio. Sono comunque contento per la prestazione, l’atteggiamento, anche di chi è entrato dopo, direi di tutto l’insieme delle cose che ti fanno crescere e continuare a far bene“.

Le occasioni per gli avversari potevano cambiare il corso della gara:Innanzi tutto mi preme dire che abbiamo un gran portiere, poi non prendiamo gol da un po’ di partite e questa è una cosa positiva, anche perché noi uno o due gol possiamo farli sempre, e poi la fortuna va cercata e questa squadra la sta cercando negli allenamenti settimanali, dove tutti vanno sempre a duemila all’ora cercando anche di correggere l’errore del compagno, ma se non lo alleni, difficilmente viene. Oggi Claudio Terzi ha salvato due situazioni complicate in area di rigore, con la sua straordinaria esperienza, ma sfruttando anche le indicazioni che vengono dai nostri allenamenti. Ovvio che gli errori sarebbe meglio non farli, ma ripeto oggi giocare con il Lanciano dopo la vittoria nel derby, sotto l’aspetto psicologico non era facile ed invece per lunghi tratti la squadra mi è piaciuta molto“.

Possiamo dire che la squadra ha svoltato in maniera decisa: “Direi proprio di si, in questo momento c’è molta fiducia, anche Acampora, che in settimana avevo visto molto bene, è entrato ed è stato decisivo, sono contento per lui e per Vignali che anche oggi ha dato il suo contributo. Ma i complimenti vanno anche agli elementi più di esperienza, sarà infatti questo mix che dovrà portarci a giocarcela per traguardi importanti“.

Che problema ha avuto Filippo De Col? “Sembrava tutto a posto, poi ieri sera ha accusato un fastidio al soleo, sembrava una sciocchezza, ma questa mattina si è ripresentato e quindi non abbiamo voluto rischiare nulla e nemmeno cerchiamo alibi, perché Valentini ha fatto un’ottima partita, quindi complimenti a Valentini ed a tutta la squadra che dimostra di aver incanalato la strada giusta“.

La vittoria, unita ai risultati delle altre squadre ci proiettano a tre punti dal quarto posto, anche prima di quanto si pensasse: “Innanzi tutto direi che dobbiamo pensare a vincere noi, anche perché sui risultati degli altri noi non possiamo influire, l’importante è che noi abbiamo una mentalità e che tutti ci si identifichino, quella mentalità vincente che chiedo, unita all’intensità di gioco che ci permettere di mettere in difficoltà chiunque“.

Dovevamo chiuderla prima questa gara: “Questa è la Serie B, eravamo padroni del campo eppure se abbassi i ritmi ci sono anche gli altri, quindi mantenere il controllo del gioco deve tradursi nello sfruttare le occasioni, bisogna essere quindi più concreti, più cinici e determinati, ma non si può chiedere tutto in una volta a questa squadra, sono molto contento comunque per oggi e la maturità raggiunta dalla squadra è molto buona. Potevamo segnare due o tre gol solo nel primo tempo, al cospetto di una squadra che veniva comunque da due vittorie ed era pericolosa nelle ripartenze, ci siamo un po’ complicati le cose da soli, ma Chichizola e Terzi ci hanno messo una pezza“.

Dopo Livorno e Lanciano, a Terni andremo ad incontrare un’altra squadra in forma: “Meglio così, così se otterremo una vittoria, lo faremo per nostri meriti e magari non demeriti degli altri. La Ternana è una squadra molto veloce in avanti, quindi sarà un’altra prova importante per noi, ma ci sono ancora 15 partite, 40 punti da giocarsi, bisogna guardare al futuro con ottimismo e continuare a lavorare con la giusta mentalità, metterci dentro sempre qualcosa di più per migliorare settimana dopo settimana“.

Enrico Lazzeri – © Riproduzione Riservata
www.speziacalcionews.it

Più informazioni su