laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Castelnuovo Magra, Comune virtuoso

Più informazioni su

CASTELNUOVO MAGRA – Castelnuovo Magra entra a far parte della rete nazionale dei Comuni Virtuosi.
La richiesta di adesione presentata dal Sindaco, Daniele Montebello, è stata accettata nei giorni scorsi da parte del Consiglio Direttivo dell'organizzazione, presieduta dal dott. Bengasi Battisti, Sindaco di Corchiano (VT).
L’Associazione nazionale dei Comuni Virtuosi, nata nel 2005, è una rete di Enti locali, che opera a favore di una armoniosa e sostenibile gestione dei propri Territori, diffondendo verso i cittadini nuove consapevolezze e stili di vita all’insegna della sostenibilità, sperimentando buone pratiche attraverso l’attuazione di progetti concreti, ed economicamente vantaggiosi, legati alla gestione del territorio, all’efficienza e al risparmio energetico, a nuovi stili di vita e alla partecipazione attiva dei cittadini. Castelnuovo Magra è attualmente l'unico Comune ligure aderente a questa associazione.

«Alcuni concittadini ci hanno spinto a presentare la domanda di adesione, poiché ritenevano che il nostro Comune avesse tutti i titoli per fare parte di questa rete nazionale, che racchiude circa novanta enti locali virtuosi. – commenta il Sindaco, Daniele Montebello – Così è stato. Lo staff dell'Associazione ci ha comunicato ufficialmente la nostra ammissione pochi giorni fa. Il prossimo passaggio avverrà nel nostro Consiglio Comunale il prossimo 5 marzo.»

Le motivazioni che hanno portato a questo importante riconoscimento sono molteplici ma principalmente attengono alla particolare cura dedicata alle tematiche ambientali: dall'avvio della raccolta differenziata Porta a Porta con percentuali di differenziazione dei rifiuti davvero significative già dopo poche settimane (circa il 70%), passando per il regolamento che garantisce contributi economici (fino a 300 €) a chi smaltisce coperture in amianto; dalla gestione dell'isola ecologica con gli incentivi per il suo utilizzo, fino al nuovo regolamento per la riduzione dell'inquinamento luminoso.
Sicuramente anche il ripristino dei Consigli di frazione e la sperimentazione del bilancio partecipativo hanno pesato positivamente sulla valutazione che è stata formulata, assieme all'ottimo lavoro svolto sul fronte turistico-culturale.

«Per noi – prosegue il Sindaco – si tratta di un incoraggiamento a proseguire in questa direzione, importando buone pratiche da altri territori e condividendo le nostre. Siamo certi che sapremo dare un contributo a questa organizzazione, nella quale siamo entusiasti di entrare, ma ci aspettiamo di imparare molto dagli altri amministratori dei Comuni Virtuosi di tutta Italia.

È doveroso ringraziare tutto il personale dipendente che ha collaborato all'ottenimento di questo bel risultato, insieme alla Giunta e alla Maggioranza, oltre ai Consiglieri di opposizione che, con la loro opera, rappresentano un continuo stimolo a fare meglio per l'Amministrazione Comunale».

Più informazioni su