laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Paita: “Ponte Ceparana-Santo Stefano opera fondamentale: assurdo contestarla”

Più informazioni su

Raffaella Paita, capogruppo Partito Democratico in Regione Liguria

GENOVA – Contestare la realizzazione del ponte Ceparana-Santo Stefano non ha alcun senso. Quando si utilizzano strumentalmente scelte strategiche come infrastrutture che traguardano il territorio per i prossimi 30 anni per motivazioni politiche locali, si fa danno non agli avversari politici o presunti tali, ma al territorio e al Pd. Sulla mia pelle brucia ancora la ferita delle elezioni regionali e so quanto alto sia il rischio di una divisione tra progetti e persone, che alla fine ha come risultato far vincere gli avversari. Quindi vi dico questo: il ponte Ceparana-Santo Stefano serve a tutti, perché è un’opera attesa da 40 anni. Finalmente eravamo arrivati a definire un progetto e un finanziamento e ora la destra vuole scipparci soldi e idee, condannando la Val di Vara e la Val di Magra a un deficit infrastrutturale che avrà pesanti ripercussioni su cittadini e imprese. Tutto questo lo avrei voluto sbattere in faccia al consigliere Costa nel corso del dibattito di lunedì scorso, se fossi stata invitata anch’io. Vorrei ricordare che quest’opera non è nata come un fungo da un’idea di Paita, Mazzanti, Battilani o Casabianca, ma dagli strumenti di programmazione di cui la Provincia guidata da Fiasella è stata protagonista attiva. Facciamo dunque le scelte migliori per il territorio ed evitiamo che il nostro scontro politico diventi funzionale a Toti, per portarci via altre risorse e altro futuro, in favore di territori diversi da quello spezzino.

Più informazioni su