laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Arrestato marocchino dedito allo spaccio di cocaina. Coppia di pusher indagati

Più informazioni su

Guardia di Finanza di Sarzana

SARZANA – I finanzieri della Tenenza della Guardia di Finanza di Sarzana hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dalla Procura della Repubblica della Spezia nei confronti di un cittadino di origini marocchine dedito allo spaccio di sostanze stupefacenti in Sarzana, in Val di Magra ed in Toscana.

Le indagini hanno avuto origine la scorsa estate quando i militari del Corpo hanno notato alcuni movimenti sospetti, soprattutto in orari notturni, nei pressi dell’abitazione di una coppia di marocchini.
Entrambi con numerosi precedenti penali, lui nulla tenente, lei intestataria di una ditta individuale di commercio ambulante, erano in voce di essere i fornitori di sostanze
stupefacenti, in genere cocaina, a numerosi clienti italiani.

Decine di clienti sono stati fermati, perquisiti e sottoposti a sommarie informazioni per riscontrare il “modus operandi” della coppia.
In un caso, un “cliente” che aveva acquistato circa 10 grammi di cocaina è stato
segnalato alla locale Procura della Repubblica.

La coppia effettuava le vendite illecite a fronte di una telefonata preliminare dei clienti in cui veniva fissato un luogo d’incontro; successivamente uno dei due, o entrambi, si recavano nei luoghi individuati, sempre ben appartati per evitare di dare nell’occhio, dove effettuavano lo scambio della sostanza vendendola a circa 80 euro al grammo. Tale attività illecita è stata perpetrata dai fidanzati da diversi anni.

Alla luce dei riscontri, in una prima fase d’indagine i militari hanno chiesto ed ottenuto dalla locale Procura della Repubblica un decreto di perquisizione personale e domiciliare.
Durante l’esecuzione, i finanzieri, anche grazie all’ausilio delle unità cinofile, hanno non solo rinvenuto un ingente quantitativo di cocaina, ma individuato anche un terzo soggetto di origini marocchine che la occultava su di sé e, pertanto, arrestato in flagranza di reato.
L’operazione permetteva inoltre di rinvenire circa 35.000 Euro in contanti di diverso taglio, frutto dell’attività di spaccio dell’ultimo periodo, all’interno di una cassaforte occultata nell’abitazione.

In seguito all’attività di p.g., le Fiamme Gialle hanno proposto apposite misure cautelari nei confronti della coppia e nel mese corrente il Giudice per le indagini preliminari della Spezia, su richiesta del Pubblico Ministero, ha emesso un’ordinanza di custodia cautelare nei confronti di uno dei due soggetti marocchini, mentre per la donna è stata emessa la misura dell’obbligo di dimora.

Il mandato di cattura è stato eseguito presso l’abitazione dei soggetti dove, oltre all’indagato principale, è stato trovato un ulteriore soggetto extracomunitario marocchino, completamente privo di documenti e pertanto clandestino, per il quale sono scattati i provvedimenti di conseguenza.
Non solo, a conferma della prosecuzione dell’attività illecita da parte dell’indagato principale, è stata individuata e sequestrata ulteriore sostanza stupefacente di tipo cocaina.

Complessivamente l’importante operazione conclusa dai militari della Tenenza di Sarzana ha permesso di segnalare all’Autorità Giudiziaria 5 soggetti, di sottoporre a misure coercitive 3 persone per violazione alla normativa sugli stupefacenti, sequestrare circa 35.000 Euro in contanti e segnalare diversi acquirenti alla locale Prefettura.

Al vaglio della Tenenza di Sarzana, stante le competenze specifiche del Corpo, sono ora le attività commerciali della coppia per l’eventuale contestazione di violazioni alla normativa fiscale.

Più informazioni su