laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Fabrizia Pecunia e la candidatura a Sindaco del Comune di Riomaggiore

Più informazioni su

RIOMAGIORE – Ritengo sia arrivato il momento di fare un po’ di chiarezza e dichiarare fin da ora la mia candidatura a Sindaco del Comune di Riomaggiore per le prossime elezioni amministrative.

L’esperienza maturata in questi anni di opposizione, la sola presente nel nostro Consiglio Comunale, mi ha permesso di capire priorità ed esigenze.
Tante persone mi hanno già espresso il loro sostegno e da tempo, insieme al gruppo Cittadini in Comune, stiamo lavorando per la realizzazione di un progetto innovativo che ci metta in condizione di affrontare i più gravi problemi del nostro territorio e, anche, di cogliere le opportunità che una natura meravigliosa e il lavoro di generazioni hanno creato.
Infrastrutture e sentieri – via dell’amore su tutti – scuola, vivibilità, turismo, servizi al cittadino…; temi complessi da affrontare con serietà. Basta divisioni e rancori con lo sguardo rivolto al passato!

Il nostro Comune non ha una guida, la credibilità delle Istituzioni locali è ai minimi termini e l’assenza di politiche organiche sulla gestione dei flussi turistici e sul dissesto idrogeologico sta mettendo a serio rischio la sopravvivenza stessa del nostro territorio.
Chi ci rappresenta si dedica a scrivere comunicati stampa e a litigare sui social, rischiando di rovinare irrimediabilmente l’immagine delle Cinqueterre nel mondo.
Nel frattempo altri decidono per noi e compiono scelte scellerate come quella dei nuovi orari ferroviari definiti “metropolitana leggera”, le cui conseguenze però sono pesanti e tutte nostre.

Il Comune di Riomaggiore deve assumersi la responsabilità di fare da traino alla politica locale nella costruzione di un percorso che miri al rilancio e alla tutela del nostro territorio, partendo dal recupero di unità di intenti dei tre Comuni delle Cinqueterre che solo uniti possono incidere maggiormente anche nelle politiche del Parco.

Lo dico con orgoglio e con determinazione. Il Comune di Riomaggiore può e deve essere il punto di riferimento politico nelle Cinqueterre, elaborando e predisponendo con la popolazione e le associazioni un progetto complessivo di sviluppo e qualità della vita delle nostre comunità.

Nel Comune di Riomaggiore è presente una classe dirigente nuova che vuole confrontarsi e condividere le decisione con una fattiva partecipazione dei cittadini e che si presenterà alle prossime elezioni con una lista civica, in fase di definizione, di cui io sarò il candidato Sindaco.
In pieno accordo al PD locale che rappresento, mi sono fatta promotrice di una lista aperta e civica perché in questo momento Riomaggiore ha bisogno di mettere insieme le energie migliori e limpide per recuperare la dignità perduta.
Il tempo del commissariamento è finito.
Sono già in troppi a voler sfruttare il nostro territorio nell’indifferenza degli attuali amministratori.
Noi ci proponiamo di amministrarlo, coscienti di avere una grande responsabilità, ma consapevoli di essere l’unico punto di riferimento credibile per i cittadini.

Fabrizia Pecunia

Più informazioni su