laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Il Carispezia Hockey Sarzana, affamato di punti salvezza, attende il Trissino al Vecchio Mercato

Più informazioni su

Grandissima attesa per il rientro di Osvaldo “Taco” Raed, reduce da una squalifica che ha fatto molto discutere. L’argentino, questo mercoledì, pattinerà nuovamente sulla pista del Vecchio Mercato al fianco dei suoi compagni per conquistare importantissimi punti validi per la salvezza. Gli avversari dei rossoneri saranno i veneti del Trissino, anche loro in cerca dei tre punti per riprendersi dalla prova sfortunata della Final Eight di Coppa Italia.

SARZANA – Mercoledì 2 marzo, dopo la pausa in cui si è disputata la Final Eight di Coppa Italia (trofeo conquistato dall’Amatori Wasken Lodi), riprende il campionato di Serie A1. I blucelesti, delusi dal loro percorso nella Final Eight di Coppa Italia, arriveranno a Sarzana agguerriti e con tanta voglia di rivalsa. Dal canto loro, i ragazzi allenati da Alessandro Cupisti, ce la metteranno tutta per interrompere una serie di sconfitte maledette che li sta costringendo a vivere con il costante “incubo” della retrocessione. Questa volta, a dare manforte alla sua squadra, ci sarà anche Osvaldo “Taco” Raed la cui assenza, dovuta ad una squalifica di quattro giornate ridotta poi a due giornate in seconda istanza, si è fatta sentire nelle scorse gare pesando notevolmente sui risultati. Mercoledì, quindi, i padroni di casa scenderanno in pista al gran completo.

Diversa sarà la situazione per gli ospiti: i veneti del GS Hockey Trissino stanno recuperando una rosa che, nelle ultime partite, si è vista mutilata dagli infortuni. Anche se non si dovesse presentare con tutti i titolari al 100% della loro forma fisica, il Trissino, sa essere un mix esplosivo di fisicità (portata dalle giovani promesse in cerca di affermazione nel panorama hockeystico nazionale e internazionale) e “testa”. Il Presidente Andrea Greco, infatti, ha messo nelle mani dell’allenatore-giocatore Dario Rigo una squadra molto interessante, in cui giocatori più navigati e giovani talenti locali, che hanno iniziato la loro carriera hockeystica indossando proprio la maglia della loro città, ma non solo, fondono le loro abilità.

Partiamo proprio dal giocatore allenatore Dario Rigo (classe 1970), un monumento dell’hockey italiano ancora oggi considerato da tutti, nonostante la sua “veneranda” età, uno dei migliori difensori del campionato di serie A1 e “cervello pensante” della squadra. Altro giocatore di spicco del Trissino è Marc Pallares (italo-spagnolo classe 1981), un ottimo giocatore con un gran fiuto per il goal. Edy Nicoletti, veterano classe 1976, è certamente uno dei migliori portieri del campionato italiano ed ha alle spalle ben dieci stagioni giocate nel  campionato spagnolo, rivestendo un ruolo da protagonista e vincendo con il Tenerife una Coppa Cers in finale contro il Valdagno. Impossibile non nominare  l’uomo simbolo della formazione vicentina, rimasto sempre fedele alle proprie radici: il capitano blu celeste Carlo Bertinato (difensore classe 1978) nato (hockeysticamente parlando), cresciuto ed affermatosi, fra le fila del Trissino. Altro punto di riferimento per il Trissino sarà Manuel Pasquale (classe 1983) che, nonostante stia rientrando da un infortunio, sarà in grado di dare potenza al gioco dei veneti mentre  Eddy Randon, difensore inossidabile, si occuperà delle retrovie. Assieme ai giocatori trissinesi ci sono due veri e propri talenti argentini. Il primo è Maximiliano Oruste (nato a San Juan il 5 gennaio 1994); occupa il settimo posto nella classifica marcatori di serie A1 e, non a caso, viene considerato uno dei giovani di maggior talento a livello mondiale. Il secondo è Mathias Ezequel Arnaez (anche lui classe 1994) che ha militato nella nazionale argentina under 20 ai mondiali in Colombia. Completano la rosa i due giovani  talenti (classe 1998) del vivaio trissinese Andrea Greco e Alessandro Faccin, entrambi campioni d’Europa Under 17 nel 2014. Con loro ci sarà il secondo portiere Federico Lorenzato (classe 1995).

Le sfide che fino ad oggi hanno visto coinvolti i rossoneri contro i veneti in serie A1 sono state undici terminate con 5 vittorie per i liguri, 4 sconfitte e 2 pareggi. Le premesse per una gara realmente avvincente, quindi, ci sono tutte: i trissinesi vogliono agganciare la zona alta della classifica per sognare i play-off, mentre il Sarzana vuole vincere per ipotecare punti preziosi per allontanarsi dalla zona rossa della classifica.

L’appuntamento, quindi, è per mercoledì 2 marzo al Centro Polivalente/Vecchio Mercato di Sarzana alle ore 20.45.  Arbitrano la partita i direttori di gara A. Da Prato e R. Giovine.

Più informazioni su