laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Firmato il protocollo d’intesa comune di Riccò del Golfo e Mangia Trekking

Più informazioni su

Fra turismo, cultura, enogastronomia e religione

RICCO' DEL GOLFO – Nella sala del Consiglio della rinomata cittadina della Val di Vara, situata alle porte della città di La Spezia, e nell’immediato entroterra delle Cinque Terre, alla presenza dei vertici dell’amministrazione ed alcuni dirigenti dell’associazione, con la firma del Sindaco dott. Loris Figoli, e del presidente com.te Giuliano Guerri, è stato ratificato l’ accordo triennale di collaborazione tra l’Amministrazione Municipale di Riccò del Golfo e l’associazione Mangia Trekking per la valorizzazione del territorio e delle sue realtà di ricezione turistica. Così la giovane e dinamica Giunta Comunale, attenta ai risultati ed allo sviluppo delle moderne forme di turismo, importa sul proprio territorio la pratica sportivo culturale “dell’alpinismo lento ed orizzontale”. Dove l’associazione Mangia Trekking, è stata selezionata dall’Amministrazione in quanto a livello nazionale si è impegnata e distinta con un fattivo contributo allo  sviluppo di questa particolare forma di turismo responsabile. 

Tanto che oggi autorevoli osservatori, la definiscono un modello. Perciò da oggi Comune di Riccò del Golfo ed associazione Mangia Trekking, lavoreranno insieme per sviluppare idee e manifestazioni di interesse, capaci di coinvolgere le persone su l’intera area comunale. Elaboreranno progetti di promozione e sviluppo territoriale. Il tutto, come vuole l’alpinismo lento, attraverso “il camminare” praticato non soltanto come attività fisica, salutare a contatto con la natura, ma anche come interessante punto d’intersezione con la cultura dei luoghi (letteraria, monumentale e storica), con le tradizioni, con l’enogastronomia, fino alla religione, dove anch’essa a Riccò del Golfo può rappresentare un  importante supporto turistico ai territori. Amministrazione comunale ed associazione hanno già tanti progetti in fase di avviamento alla realizzazione, tra cui alcune iniziative che sono destinate a divenire appuntamenti periodici anche nazionali. Realizzazioni che saranno di sensibile supporto all’escursionismo. In particolare l’associazione, accogliendo la loro preziosa disponibilità,  ha già individuato l’Ing. Antonio Onorati e l’ing. Michele Colombo, coadiuvati da Gian Paolo Camolei ed Andrea Lusardi, quali capofila del progetto per “ Riccò del Golfo”.

Verso un turismo sostenibile ed attivo, dove gli operatori  potranno trovare un ulteriore strumento, capace di contribuire a sviluppare economia. Capace di  creare anche (cosa non trascurabile) le basi per una gara positiva tra le genti dei luoghi per  esprimere concretamente l’attaccamento ai propri borghi, dove anche realtà diverse potranno concorrere a replicare e sviluppare. Con accresciute garanzie di monitoraggio, tutela e salvaguardia ambientale.

Più informazioni su