laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Forza Italia: «Piazza Verdi: almeno vengano sanate le criticità»

Più informazioni su

Giacomo Peserico,  Sauro Manucci e Sauro Galli, consiglieri comunali di Forza Italia

LA SPEZIA – “A pochi giorni dal dibattito sull’incredibile vicenda del parcheggio di piazza Europa, il consiglio comunale sarà chiamato a discutere di un’altra brutta storia che ha caratterizzato i mandati della giunte Federici.
Nelle ultime ore tra le fila del PD sembra trapelare la voglia di mettere la parola fine alla questione di piazza Verdi facendo prevalere il dialogo con la soprintendenza sulla tentazione di ricorrere al Consiglio di Stato. Probabilmente il cambio di rotta è suggerito anche dall’avvicinarsi delle elezioni amministrative del 2017 e per chi governa attualmente la città non sarebbe di certo vantaggioso affrontarle con un cantiere ancora aperto.
Il consiglio comunale di domani sera sarà l’occasione per chiedere al sindaco di portare finalmente a termine i lavori provando a  risolvere le maggiori criticità che il progetto della “nuova” piazza Verdi presenta.
Gli aspetti estetici e architettonici di un progetto possono, infatti, essere oggetto di pubblico dibattito e difficilmente raccolgono consensi unanimi rientrando tali giudizi nella sfera soggettiva di ciascun individuo.
Il progetto Vanetti-Buren, però, porta con sé alcune evidenti e oggettive criticità.
Ad oggi, infatti, non è ancora stata definita la futura destinazione urbanistica della piazza.
Era chiaro fin dall’inizio che i parcheggi sarebbero stati sacrificati, ma per quanto riguarda il traffico si è passati da un’iniziale pedonalizzazione totale al riservare due corsie al trasporto pubblico.
Di certo il trasporto pubblico non può essere spostato in toto tu viale Italia. Questo comporterebbe sia l’allontanamento del servizio stesso dal centro cittadino sia un ulteriore appesantimento del traffico in viale Italia, che rimane l’unica via di scorrimento in città.
Però fin dalla presentazione del progetto erano evidenti le problematiche di sicurezza legate al passaggio degli autobus.
La vicinanza degli autobus ai passanti non è accettabile, soprattutto nel momento dell’ingresso e dell’uscita degli studenti dalle scuole quando la piazza risulta particolarmente affollata.
Oltre ai problemi di sicurezza, il passaggio degli autobus ha messo in luce anche l’inadeguatezza dei materiali delle corsie a loro dedicate. Dopo soli due mesi sono numerose le lastre di travertino danneggiate e poi la perdite di olio dai mezzi pubblici sporcano le pavimentazioni, che poco opportunamente sono state scelte di colore chiaro.
Da ultimo, ma non per importanza, è necessario stabilire quali saranno i tempi e i costi per portare a termine il cantiere e restituire così la piazza agli spezzini.
Con una mozione chiederemo che, cogliendo l’opportunità della rivisitazione del progetto Vanetti-Buren imposta dalla soprintendenza, le corsie per gli autobus vengano segregate dalla parte pedonale della piazza affinché i mezzi pubblici possano transitare in sicurezza e che i materiali vengano sostituiti con altri di consistenza e colore idonei al loro passaggio.
Per quanto riguarda i tempi e i costi nella mozione si chiede al consiglio comunale di impegnare il sindaco a presentare il cronoprogramma aggiornato del cantiere, gli eventuali extra costi e le relative fonti di finanziamento.”

Più informazioni su