laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Antonio Piccolo: “Tranquillità e consapevolezza della nostra forza. Le avversarie? Cesena e Pescara”

Più informazioni su

Sottovalutare il match di sabato è l'errore più grande che possiamo fare, anche perché in serie B non ci sono squadre facili da affrontare e noi abbiamo dimostrato di essere una squadra in crescita

LA SPEZIA – Sette presenze e un gol: questo il rendimento di Antonio Piccolo con la maglia bianca. L’esterno ex Lanciano si è integrato al meglio nella squadra di mister Di Carlo, guadagnandosi partita dopo partita la fiducia del mister. In campo da titolare anche sabato pomeriggio nella gara contro l’Avellino, Piccolo è stato tra i protagonisti dell’importantissima vittoria in trasferta degli aquilotti. Quest’oggi l’attaccante campano ha parato nella consueta conferenza stampa di ripresa presso la sala polifunzionale del C.S. “Bruno Ferdeghini“.

Sabato al “Partenio” una vittoria su un campo davvero difficile:Sicuramente stiamo vivendo un periodo molto positivo: sei vittorie e tre pareggi in questo girone di ritorno sono la dimostrazione che stiamo molto bene e dobbiamo prenderlo come un buon punto d’inizio per le prossime partite. Contro l’Avellino poteva essere la più difficile delle tre partite in una settimana: in campo abbiamo fatto vedere tutta la consapevolezza della nostra forza, una grande compattezza e abbiamo creato molto; ci teniamo stretta questa prestazione e andiamo a avanti. Io sto bene fisicamente: certo, giocare con continuità aiuta molto e di questo non posso che essere felice“.

In settimana proviamo molto calci d’angolo e di punizione” – ha proseguito Piccolo – “Abbiamo diverse direttive dal mister: a volte tocca a me, altre volte ad Errasti e a seconda della possibilità che vediamo al momento decidiamo chi batte“.

Nella corsa play off, c’è una squadra che temi di più delle altre? “Sono tutte squadre molto forti, con organici importanti: Cesena e Pescara secondo me sono un po’ sopra rispetto alle altre. Gli abruzzesi, nonostante il momento negativo, penso possano fare bene“.

C’è qualcuno con cui ti trovi meglio nel reparto avanzato? “Chiunque vada in campo ha la possibilità di far bene: io da esterno non ho problemi con i miei diversi compagni di attacco, mi trovo molto bene con tutti“.
Prestazioni del sabato sono frutto degli allenamenti che facciamo” – ha continuato l’esterno aquilotto – “Affrontiamo la settimana sempre con il giusto atteggiamento e i risultati si vedono“.

Sabato contro il Modena che partita sarà? “Sottovalutare il match di sabato è l’errore più grande che possiamo fare, anche perché in serie B non ci sono squadre facili da affrontare; noi abbiamo dimostrato di essere una squadra in crescita, quindi non penso che questo possa essere un problema“.
Ora stiamo vivendo un periodo positivo” – ha proseguito Piccolo – “Non dobbiamo montarci la testa perché mancano dodici partite e come abbiamo rimontato, potremmo anche tornare dove eravamo prima. Ci vogliono tranquillità e grande consapevolezza della nostra forza“.

Sei arrivato a gennaio e in questi mesi hai avuto modo di conoscere meglio i tuoi compagni: c’è qualcuno che ti ha sorpreso in particolar modo? “La nostra rosa è formata da giocatori forti, alcuni hanno già vinto il campionato di serie B, altri addirittura hanno giocato in serie A, quindi non sono io a scoprirli. Parlando dei giovani, penso che Mario Situm abbia una grande carriera davanti e anche Gennaro Acampora è molto forte, ha doti fisiche importanti. Sono ragazzi che hanno valori importanti nella vita dentro e per questo penso che possano arrivare lontano“.

Tra due settimane la sfida contro la Virtus Entella: ti aspettavi che potessero fare un campionato così? “L’Entella ha un organico importante, non mi sorprende il loro rendimento positivo: ora però dobbiamo pensare ad affrontare il Modena, che viene da un momento buono e ieri ha vinto a Livorno; poi tra una settimana penseremo alla partita contro l’Entella“.

 
Giulia Lorenzini – © Riproduzione Riservata
www.speziacalcionews.it
 

Più informazioni su