laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

La vera Italia? Comizi d’amore di Pier Paolo Pasolini

Più informazioni su

Fotografie di Mario Dondero e Angelo Novi. Dall’11 marzo al 15 aprile 2016. Inaugurazione venerdì 11 marzo 2016 – ore 18.00 – Spazio 32 – Via Domenico Chiodo 32, La Spezia

LA SPEZIA – Venerdì 11 marzo, alle ore 18.00, inaugura a Spazio 32 – biblioteca della Fondazione Carispezia e spazio culturale dedicato alle arti visive – la mostra “La vera Italia? Comizi d’amore di Pier Paolo Pasolini. Fotografie di Mario Dondero e Angelo Novi”, a cura di Alessandra Mauro, in collaborazione con Fondazione Forma per la Fotografia e Cineteca di Bologna.
 
Nel 1963 Pasolini realizza un’inchiesta sugli italiani e la sessualità.  Percorre la penisola in lungo e in largo, si sposta sulle spiagge ma anche nelle campagne, di fronte alle fabbriche e nelle città per conoscere l’opinione della gente sull’amore, il sesso e il comune senso del pudore. Il risultato è il film documentario Comizi d’amore, corale e lucida rappresentazione del nostro paese.
Il film rimarrà un’opera esemplare per l’Italia dell’epoca. Per la prima volta, con la garbata caparbietà di Pasolini, si indagano le abitudini e le opinioni più personali dell’Italia e degli italiani, còlti in un momento di passaggio cruciale del nostro paese: non più dopoguerra, non ancora sessantotto.


 
Le fotografie di scena di Comizi d’amore, realizzate da Angelo Novi e Mario Dondero raccontano e ricordano questo itinerario. Accompagnate dai testi dell’autore, le immagini in mostra restituiscono l’atmosfera, la sfrontatezza, il pudore e il metodo di Pasolini; dall’altro testimoniano l’importanza di ripercorrere quella stessa strada, ritrovare i momenti di un’osservazione attenta e mantenere viva la memoria di un lavoro di scavo serio, profondo e necessario come è stato quello di Pier Paolo Pasolini.
 
“Esaminando l’Italia dal basso e dal profondo – cioè nei più bassi strati sociali e nelle profondità dell’inconscio – ne è venuta fuori un’immagine irrimediabile, fatale, e certo, parziale; il mistero più misterioso, la realtà più reale di quanto si fosse potuto calcolare. Perciò l’inchiesta rimane aperta” (Pier Paolo Pasolini).
 
Alla mostra è associata la visione del cortometraggio Pier Paolo Pasolini. Appunti per un critofilm (1966) di Maurizio Ponzi. Comizi d’amore è anche un libro edito da Contrasto e curato da Graziella Chiarcossi e Maria D’Agostini (contrasto, 2015).
 
Il film documentario Comizi d’amore di Pier Paolo Pasolini sarà proiettato a Spazio 32 giovedì 24 marzo alle 18.00.
 
Per informazioni: tel. 0187 772339 – spazio32@fondazionecarispezia.it – Facebook, Twitter (@spazio32).

Più informazioni su