laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

PD: “Il Presidente del Consiglio Comunale di Sarzana E’ l’unico a non cogliere la gravità dell’attuale Piano Casa”

Più informazioni su

"Le differenze con quello precedente sono enormi”

GENOVA – E’ incomprensibile che il presidente Consiglio comunale di Sarzana Paolo Mione, iscritto al Pd, unico esempio in tutta la Liguria, non colga le clamorose diversità di impostazione tra il Piano Casa della Giunta Toti e quello precedente. Abbiamo letto che Mione ritiene l’opposizione in merito a questa vicenda eccessiva: siamo onorati del complimento. Effettivamente nulla ci accomuna a questa destra, sicuramente non la visione in campo ambientale. Tra l’altro non sarà sfuggito al consigliere Mione che il Governo Renzi, di cui fanno parte ben due ministri della nostra regione e che è sostenuto da un senatore della sua città, ha impugnato il Piano Casa di Toti per fondatissimi rilievi di costituzionalità proprio sul tema dei parchi.

Scendendo nel dettaglio ecco quali sono le enormi differenze tra il Piano Casa della Giunta Burlando e quello di Toti-Scajola. Prima di tutto la legge approvata dal centrodestra non ha limiti di tempo, mentre quella precedente aveva una durata ben precisa. Poi nel Piano Casa varato dal centrosinistra gli ampliamenti per l’edilizia residenziale erano fissati a un massimo di 1500 metri cubi, mentre in quello di Toti e Scajola si va oltre quella cifra. La Giunta attuale, poi, ha deciso di consentire insieme all’ampliamento anche il cambio di destinazione d’uso degli immobili, cosa che la Giunta Burlando non aveva permesso. Ma non è tutto. Il nuovo Piano Casa, permette di intervenire anche sugli immobili condonati, cosa che prima non avveniva e prevede la demolizione e la ricostruzione di fabbricati con ampliamenti del 35% anche in aree agricole, mentre la legge precedente non lo consentiva. Il Piano Casa di Toti e Scajola, infine, come detto prima, interviene perfino sui parchi, quello della Giunta Burlando no. Insomma le differenze tra le due leggi sono chiare e nettissime: impossibile non coglierle. 

Gruppo consiliare del Partito Democratico in Regione Liguria
David Ermini, commissario del Partito Democratico ligure

Più informazioni su