laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

L’astro nascente Beatrice Rana e il celebre Quatuor Modigliani

Più informazioni su

Mercoledì 16 marzo 2016 ore 21.00, prossimo appuntamento con Concerti a Teatro

LA SPEZIA – Prosegue, mercoledì 16 marzo alle 21.00, presso il Teatro Civico della Spezia, la stagione dei Concerti a Teatro – rassegna di musica promossa dalla Fondazione Carispezia -, che per il prossimo evento in cartellone porterà in scena la giovanissima pianista Beatrice Rana – a soli 22 anni fra le più talentuose promesse del panorama musicale internazionale – assieme al celebre Quatuor Modigliani, uno dei più stimati quartetti d’archi al mondo.

Nata nel 1993 in una famiglia di musicisti, Beatrice Rana ha debuttato come solista in orchestra all’età di nove anni e ha conseguito il diploma in Pianoforte a soli 16 anni, ricevendo in seguito numerosi riconoscimenti fra cui il “Premio del Pubblico” al prestigioso concorso pianistico internazionale “Van Cliburn”, suggello del profondo rapporto formatosi fra questa giovanissima virtuosa e i suoi ascoltatori. La registrazione del 2015 del Primo Concerto di Tchaikovsky e del Secondo Concerto di Prokofiev con Antonio Pappano e l’Orchestra dell’Accademia di Santa Cecilia la proclama come uno dei più talentuosi pianisti della sua generazione.

La sua intensa interpretazione sarà affiancata dal Quatuor Modigliani (Philippe Bernhard – violino, Löic Rio – violino, Laurent Marfaing – viola, François Kieffer – violoncello), che ha celebrato nel 2013 il decimo anniversario della sua fondazione, affermandosi negli anni come uno dei più importanti quartetti nel panorama musicale odierno. I suoi membri hanno svolto i loro studi al Conservatoire National Suérieur de Musique di Parigi e, in seguito, hanno completato la loro formazione sotto la guida di illustri insegnanti e svolto collaborazioni con musicisti eminenti.


In programma nel concerto brani fra i più suggestivi della produzione cameristica di Schumann: il Quartetto e Quintetto per pianoforte. Composti nel 1842 e caratterizzati da una densità sinfonica di scrittura e un’intonazione alta e complessa, i quartetti di Schumann portarono per la prima volta la musica da pianoforte e archi in un ambito concettuale affine a quella per soli archi, creando una nuova forma compositiva che avrebbe ispirato, fra gli altri, Brahms, Dvorak e Fauré.

Come dice Walter Wilson Corbet nella sua Enciclopedia della musica da camera, “Schumann non ha mai scritto niente di più originale, di più fresco, di più spontaneo, di più ispirato, di più personale (…). Il Quintetto possiede una gioventù eterna; e questa gioventù ha tra le qualità che la contraddistinguono l’immortalità”.

Il concerto sarà preceduto da una guida all’ascolto aperta a tutti, sempre mercoledì 16 marzo alle 18.00, presso il Ridotto del Teatro Civico, per fornire un approfondimento su Schumann, sui brani in programma per il concerto e sui musicisti protagonisti della serata.

Per informazioni, biglietti e il programma completo della rassegna Concerti a Teatro: www.fondazionecarispezia.it
 
 
Biglietti:
Teatro Civico
via Fazio 45 e via Carpenino, La Spezia, tel. 0187 757075
(lunedì-sabato 8.30-12.00 / mercoledì 16.00-19.00)
Circolo Culturale Fantoni
corso Cavour 339, La Spezia, tel. 0187 716106
(martedì-venerdì 9.30-13.00 e 16.00-19.30)
 
INFO
Fondazione Carispezia
tel. 0187 77230
www.fondazionecarispezia.it / Facebook: FondazioneCarispezia / Twitter: @FondCarispezia

Più informazioni su