laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Confartigianato dona un defibrillatore al Comune di Brugnato

Più informazioni su

LA SPEZIA – Si è svolta nei giorni scorsi presso la Scuola media Anna Frank di Brugnato la cerimonia di consegna di un defibrillatore donato dalla Confartigianato della Spezia che è stato installato presso il palazzetto dello sport comunale a disposizione delle scuole e delle società sportive che frequentano la struttura. Alla cerimonia era presente il Sindaco di Brugnato Claudio Galante, la referente del plesso scolastico Patrizia De Mattei, il vicepresidente della Confartigianato Paolo Attilio Garbini con il direttore Giuseppe Menchelli. La Confartigianato, associazione sindacale che tutela le piccole e medie imprese, è presente a Brugnato da oltre 60 anni con un recapito in Piazza Martiri 7, proprio nella piazza antistante il palazzo civico, ed è una delle associazioni più rappresentative sul territorio. Il legame fra le imprese della Confartigianato e il territorio si è rafforzato in modo particolare durante i giorni tragici dell'alluvione del 25 ottobre 2011 che ha colpito Brugnato e gli altri comuni della val di Vara, con l'esondazione del Vara e di molti torrenti. Confartigianato ha contribuito concretamente per ricostruire il tessuto produttivo del comune, facendosi parte attiva nell'erogazione di finanziamenti a tasso zero per le neo imprese ed oggi nell'acquisto di un defibrillatore.

“Confartigianato segue con attenzione il territorio – hanno spiegato Paolo Attilio Garbini e Giuseppe Menchelli – questo vuole essere un gesto concreto verso la collettività, lo sport e i giovani. Il defibrillatore istallato funziona ‘in automatico’ e può permettere, attraverso scosse elettriche, di ‘riattivare’ il cuore e di salvare in extremis dalla morte cardiaca improvvisa. Il Sindaco di Brugnato Claudio Galante da amministratore e da sportivo ha ringraziato l'Associazione. Il defibrillatore installato presso il palazzetto dello sport può essere usato anche da personale non medico, adeguatamente istruito con un corso, perché, non si deve fare diagnosi, la fa automaticamente l’apparecchio analizzando il ritmo cardiaco ed è il defibrillatore stesso che dà l’indicazione se il paziente ha bisogno di essere defibrillato.

Più informazioni su