laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Il commento | C’era da battere un colpo, ne abbiamo battuti due!

Più informazioni su

Sciarpata in Ferrovia – Foto Patrizio Moretti 

E poi vengono a dirci che siamo “freddi”… che abbiamo perso entusiasmo, che non siamo più quelli di una volta, che un pò tutti ci siamo “imborghesiti”… Beh, qualcosa di tutto ciò è vero, ma…. 

LA SPEZIA – E poi vengono a dirci che siamo “freddi”… che abbiamo perso entusiasmo, che non siamo più quelli di una volta, che un po’ tutti ci siamo “imborghesiti”…

Beh, qualcosa di tutto ciò è vero, per molti versi sembriamo solo lontani parenti di quello che eravamo al campo solo qualche anno fa. Però poi, succede che in 24 orepolverizziamo selvaggiamente la prevendita per la partitissima di stampo ligure della serie B, promettendo grande spettacolo sugli spalti.
Non c’è più un biglietto nel settore ospite neanche a pagarlo oro. Sarà un colpo d’occhio notevole, c’è da giurarci, al quale dovrà corrispondere uguale risalto di voce.

In fondo, è nelle trasferte più numerose che sappiamo sempre essereineguagliabili a livello di tifo, di colore e di calore.
Ne siamo sicuri, almeno un punto dei tre in palio in questo big match, possiamo mettercelo noi se saremo davvero convinti, affamati di vittoria, desiderosi di cavalcare il momento che stiamo vivendo. Dovremo creare un clima positivo, di quelli che non mettono neanche lontanamente pressione; dovrà essere tifo fin dalriscaldamento.. questo si, come “una volta”. Ecco dove siamo importanti, ecco dove potremo essere davvero preziosi.

Sono momenti da vivere intensamente, e nei quali, essere presenti, significa più che mai “spingere“; non sono tanti i chilometri che ci separano da Chiavari, anzi, quando giungeremo in riviera e vedremo le palme, i colori delle case ed un tratto di mare, tutto sembrerà ancor più vicino a casa nostra.
Ma le 24 ore, quelle 24 ore di caccia al “bigeto“, mettono in secondo piano il discorso chilometrico e misurano il miglior indice di fiducia possibile; c’era da battere un colpo, ne sono stati battuti due.

Dicevano che avevamo perso attaccamento e passione… Si, in parte qualcosa è cambiato, anche a causa di fattori esterni che comandano il calcio in tutti i suoi risvolti…
In casa possiamo dare di più e dovremo far meglio da qui a maggio, tutti, in tutti i settori. Ma questa parentesi di attaccamento cade a pennello col momento della squadra e con questa smisurata voglia di volare e non perdere quota.
Venerdì sarà una storia diversa, una pagina a parte e ci vestiremo della veste migliore.
Perché questo, non ce lo dobbiamo dimenticare, è il nostro momento migliore.

Dennis Maggiani – © Riproduzione Riservata
www.speziacalcionews.it

Più informazioni su