laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Viareggio | Lo Spezia fa l’impresa: battuta l’Inter 3 a 1 al “Luperi” di Sarzana

Più informazioni su

Splendida vittoria dei ragazzi di Mister Gallo che ottengono la seconda vittoria consecutiva e si tolgono la soddisfazione di battere i campioni in carica dell’Inter.

INTER – SPEZIA 1-3
Reti: 37′ pt, 9′ st e 25′ st Filipovic, 3′ st Gyamfi

SPEZIA (3-5-2):  Saloni, Terminello (44′ st Mosti), Barbato, Badiali, Antezza, Okereke, Maggiore, Paljk (24′ st Loho), Schiattarella, Filipovic, Candela (32′ st Cito). A disp. Fontana, Correa, Grieco, Demofonti, Faiola, Tardo, Paccagnini, Sanchez, Ferri, Maione. All. Gallo F.

INTER (4-2-4): Radu, Gyamfi, Gravillon (24′ st Mattioli), Della Giovanna (31′ st Lombardoni), Cagnano (24′ st Sobacchi), Carraro (12′ st Bonetto), Tchaoule (24′ st Zonta), Appiah, Rapaic (12′ st Correia), Kouame, Baldini (12′ st Bakayoko). A disp. Pissardo, Di Gregorio, Chiarion, De Micheli. All. Vecchi S.
Arbitro: Signor Capezzi di Valdarno.

I ragazzi di mister Gallo firmano l’impresa andando a battere i campioni in carica di mister Vecchi, sul terreno del “Luperi” di Sarzana.

Una gara giocata con il giusto acume tattico e che lo Spezia ha meritatamente portato a casa grazie alla tripletta di quello che costituisce una sorte di croce edelizia per il mister aquilotto, il croato Filipovic.

Il match è anche caratterizzato dall’affinità tra i due tecnici, Stefano Vecchi eFabio Gallo infatti, sono entrambi cresciuti nel settore giovanile nerazzurro e sono stati anche compagni di squadra anche nello Spezia della stagione 1991-1992.

La prima parte del match è abbastanza equilibrata, anche se è l’Inter a trovare più conclusioni a rete, sulle quali gli aquilotti si salvano non senza fortuna.
Ma è lo Spezia ad andare in vantaggio con Filipovic che al 37′ finalizza con il destro un contropiede ben orchestrato dai suoi compagni di squadra.
Prima della fine del tempo sfiora il raddoppio Okereke che controlla alla perfezione sul lancio di Badiali, entra in area, ma calcia di pochissimo a lato.

La ripresa inizia con i nerazzurri decisi a trovare il pareggio che infatti arriva conGyamfi che supera di testa Saloni sugli sviluppi di un calcio d’angolo dalla destra battuto da Kouame.
Gli aquilotti resistono alle folate interiste e ripartono bene in contropiede.
Tanto che al 9′ arriva il raddoppio sempre con Filipovic che si incunea nella retroguardia nerazzurra dalla sinistra, approfittando della spettacolare giocata in palleggio effettuata da Maggiore, superando poi Radu con un potente diagonale.
Mister Vecchi prova a correre ai ripari effettuando ben tre cambi, ma dopo un paio di occasioni sventate bene dalla retroguardia spezzina, arriva il terzo gol aquilotto.
Corre il 25′ quando l’attaccante croato, mattatore dell’incontro, approfitta di un’indecisione della retroguardia nerazzurra per realizzare il 3 a 1 e chiudere definitivamente l’incontro.

Splendida vittoria quindi che garantisce il passaggio del turno ai bianchi, dopo le due vittorie ottenute con gli australiani ed i nerazzurri e grande soddisfazione per tutto lo staff del settore giovanile.

Queste le dichiarazioni di Mister Gallo ai microfoni di Rai Sport: “E’ stata una bellissima partita, contro una grande squadra, noi l’abbiamo interpretata nella maniera giusta, i ragazzi hanno seguito alla lettera la indicazioni che gli avevo dato prima della gara, ciò vuol dire che l’avevamo preparata bene. Nel primo tempo in un paio di occasioni siamo stati anche fortunati, ma devo dire che a conti fatti, abbiamo meritato la vittoria“.

Decisiva la tripletta di Filipovioc: “Il croato devo dire che è un po’ la mia croce, ha un talento clamoroso, ma purtroppo deve migliorare ancora molto l’aspetto caratteriale. Se vorrà fare veramente il calciatore a grandi livelli, dovrà trovare un equilibrio che in questo momento non ha“.

Enrico Lazzeri – © Riproduzione Riservata
www.speziacalcionews.it

Più informazioni su