laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

«Le acrobazie in cielo, uno sballo»

Più informazioni su

Parla Daniele Ferrarese, il giovane sarzanese campione del mondo di volo con l’aliante

SARZANA – Daniele Ferrarese difenderà in Ungheria la medaglia d’oro di volo acrobatico conquistata lo scorso anno. E’ stato invitato a partecipare al campionato del mondo 2016 che dal 20 al 30 luglio vedrà in gara i più forti funamboli dell’aliante, quelli che in volo sanno disegnare figure audaci e di grande spettacolarità. Daniele Ferrarese, che è di Sarzana e ha 23 anni, vola su uno Swift S-1, una macchina che esprime il meglio in fatto di  aerodinamica e tecnologia, la stessa in uso alla Nazionale italiana. La quota di volo dove i piloti eseguono le loro performance, valutate da quattro giudici a terra, è compresa tra i 1250 e i 2000 metri.

Daniele ha iniziato a 16 anni a provare l’ebrezza del volo. Lo ha fatto seguendo le orme del padre Luciano Ferrarese, colonnello dell’Aeronautica e istruttore di volo, e aiutato da Pietro Filippini, suo maestro di volo, e da Pierfrancesco Velli, presidente dell’Aeroclub Castelviscardo.  Ha vinto per tre volte il titolo italiano e lo scorso anno si è laureato campione del mondo. 


«Devo tutto a mio padre che mi ha sempre sostenuto – dice Daniele – Gli sport aeronautici sono un segmento d’elite nel nostro Paese  che richiedono investimenti economici ragguardevoli e pochi possono iniziare a volare così giovani come ho fatto io. Poi, crescendo e ottenendo buoni risultati, ho trovato persone importanti e generose che mi hanno aiutato».

Perché l’aliante?
«Perché rappresenta la massima espressione di volo per un pilota, come la barca a vela per un uomo di mare. E’ tutto studiato in ogni piccolo dettaglio e l’acrobazia permette di affrontare tutte e tre le dimensioni uscendo da qualunque vincolo terrestre». 

Dall’ottobre dello scorso anno Daniele Ferrarese frequenta l’Accademia di volo ATPL – A Urbe Aero (“l’Università” più quotata) per diventare pilota professionista di linea. Sono stati proprio i dirigenti della scuola, l’accountable manager Loreno Mezzadri e il vice apo degli istruttori di volo Mauro Castellari, a sostenere la sua partecipazione alla sfida mondiale.

Nelle foto: Daniele Ferrarese sul gradino più alto del podio al campionato mondiale dello scorso anno e un aliante in volo

Più informazioni su