laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

La Campionaria si prepara alla chiusura della 41ensina edizione

Più informazioni su

LA SPEZIA – La Campionaria si prepara alla chiusura della 41ensina edizione, molto apprezzata da un pubblico consolidato che da anni frequenta la Speziaexpò soprattutto durante il sabato e la domenica. 

Organizzata da Promoeventi di Angelo Bastiani, in collaborazione con l’Azienda Fiere della Camera di Commercio, la manifestazione ha visto, ancora una volta, una presenza massiccia di  commercianti dello spezzino, e non solo. Segno che la formula messa a punto dagli organizzatori è vincente: nove giorni di apertura, ingresso libero, sconti e promozioni, check up clinici gratuiti.

Gli operatori economici, soprattutto di certi comparti, credono ancora questo tipo di formula commerciale, anche se la crisi si sente. “La presenza in Campionaria è sempre importante – sostiene Alessandro Meneghetti della Security Web Center – soprattutto perché i clienti hanno bisogno di riferimenti certi e attendibili”.

Per Daniele Scoccia – titolare di Farepole,  tra i più giovani imprenditori della fiera, ma con 5 lustri di costante presenza – spiega il suo punto di vista. “Questa è stata una fiera ben pubblicizzata e più ricca per l’ampia gamma di offerta e presenza di espositori. Utile certamente per riallacciare i rapporti, anche se nel nostro  comparto le difficoltà economiche delle famiglie si sentono. Per questo spesso gli acquirenti si lasciano abbindolare dalle televendite, che presentano prodotti con la promessa di una alta qualità e di un convenienza che non esistono”.

Sono tanti i settori in cui è facile cadere nei tranelli a causa di un marketing aggressivo o di alcuni canali di vendita su web. Ma i veri professionali “ci mettono la faccia e l’esperienza – come spiegano molti operatori in Campionaria – e sono sempre a disposizione del cliente per rimediare ai danni di altri. Per questo parlare e farsi consigliare da chi è in fiera è utile anche solo per crearsi una cultura sui diversi settori e autoproteggersi da inganni”.

Una cultura è necessaria per affrontare qualsiasi acquisto. Ci sono poi dei prodotti che richiedono un gusto ed una attenzione particolare. Moussavi Seyed Rassul che vende tappeti alla Spezia da oltre 20 anni, lo spiega bene: “Un tappeto è un’arte e per acquistarlo ci vuole cultura”. Così come ci vuole attenzione e consapevolezza per acquistare un prodotto della casa o per pensare al proprio benessere.

Anche Per questo la Campionaria, con la sua concentrazione di professionisti, è garanzia di esclusività, innovazione, affidabilità.  Una certezza per il visitatore che trova anche espositori storici tra cui l’azienda Panuccio, presente sul territorio dal 1959,  che sa sempre portare in fiera novità e innovazione. Federica Panuccio, che con la Campionaria è cresciuta,  anche quest’anno manifesta la sua soddisfazione. “Per nostra azienda questa manifestazione si chiude sempre con un segno positivo. Sicuramente perché è collocata nel periodo giusto, quando inizia la bella stagione e l’interesse per i nostri prodotti, come coperture per il sole, arredamento per esterni, tende tecniche e zanzariere si rafforza”. 

Ancora poche ore, quindi, per concludere gli ultimi affari: domenica si può visitare dalle 10 alle 19.30. Poi sarà un arrivederci al prossimo anno

Più informazioni su