laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Primo evento #piazzatedarte2016

Più informazioni su

LA SPEZIA – Grande successo del primo evento #piazzatedarte2016 organizzato dallo staff di Made In La Spezia, Ekaterina Buscemi, Federico Scippa, Sara Raggi, Giulia Catino, Irene Tazzini, Stefano Volpi, Lotfi Ait Laktaoui e Massimiliano Logli, che dichiara “Una giornata campale, ricca di grandi soddisfazioni sin dal mattino quando turisti e cittadini, giovani e meno giovani, col naso all’insù, si domandavano e chiedevano informazioni sul senso e significato della banda bianca e rossa (incriminata) di essere utilizzata di solito nei cantieri o ad evidenziare un pericolo. La scelta di questo strumento è stata fortemente voluta da tutto il Gruppo per rimarcare la voglia e l’intenzione di ripartire con una ‘ricostruzione’ basata su arte, cultura, tradizione, gusto e spezzinità.”


Grande soddisfazione da parte di Ekaterina Buscemi, Fotografa Professionista, responsabile del primo #contestfotografico Made in La Spezia, con una giuria di tutto rispetto, composta da Marco Tarabugi (architetto), Roberto Vendasi (artista) e Roberto Celi (fotografo). I “ghiotti” premi sono stati messi a disposizione da Sakura, Bar Elite e Made in La Spezia. Numerose  le foto che sono pervenute su Instagram, #artistancheio con una partecipazione di ben sessanta artisti.

Presenti in piazza San Bon i volontari di Telethon, capitanati dall’instancabile Mara Biso, responsabile per la provincia di La Spezia, supportata dallo staff di Made in La Spezia, che ha creato un desk informativo ricco di calendari, depliant e l’immancabile cuore di cioccolato.


Durante l’evento è stato allestito un buffet che ha preso per la gola i turisti e gli avventori che scendevano a migliaia dalla stazione ferroviaria passando dalla porta d’accesso della città, il Quartiere delle Cinque Vie. Il buffet è stato offerto dalla pizzeria Pulcinella, il Bar la Reserve, il Bar Elite, La Bottega del Muscolo Panarelli, Pizzeria della Fontana, Pizzeria La Tavernetta e Pizzeria Un’Altra Storia, che ha presentato la formidabile farinata, creata da Alessia Galli.

Fiore all’occhiello della serata è stato il reading messo in atto dalla scrittrice spezzina, abitante delle Cinque Vie, Raffaella Ferrari, che ha presentato la sua ultima fatica letteraria “Una lama nel Cuore”, affascinando tutti gli spettatori presenti nel fantastico atrio di Palazzo Calderai. Simpatica la situazione di Massimiliano Logli, usato come asta per il microfono a disposizione dall’autrice.

Dichiara Massimiliano che “la lettura di questo racconto ha perfettamente descritto la giornata campale che ha dovuto affrontare, le mille difficoltà e problematiche.” Tutti insieme abbiamo curato ogni minimo particolare con successo grazie alla ‘barchetta corazzata’ animata da un gruppo di amici e professionisti che insieme fanno la differenza.

Standing ovation quando la perfetta cassa armonica del Palazzo Calderai ha visto debuttare al suo interno due studenti del Conservatorio di La Spezia Lorenzo Micheli e Tommaso Bruno, chitarra e violino, che hanno affascinato con le loro arie e melodie tutte le persone presenti, inclusi i condomini affacciati ai balconcini e alle finestre, #concertialgelo come dichiara lo stesso Lorenzo Micheli su Facebook.


Federico Scippa, grafico cartoonista di Made In La Spezia, coinvolto in prima persona nell’evento, manifesta piena soddisfazione del successo dell’evento, e avvisa che Made In La Spezia conquisterà con il prossimo evento anche Piazza Ramiro Ginocchio senza abbandonare il Fortino delle Cinque Vie, lavorando in sinergia con gli operatori che credono in questa città, che amano questa città e insieme vogliono costruire qualcosa di buono per il commercio, per il turismo e soprattutto per i cittadini mettendoci il cuore come noi di Made In La Spezia.
Molto soddisfatte anche Giulia Catino responsabile organizzativo e Sara Raggi Video Maker che dichiarano “tanta fatica, ma anche tanta soddisfazione, soprattutto lavorare con un gruppo di amici”

Concludendo Massimiliano Logli vuole rassicurare colleghi ed ex colleghe … “Tranquille ragazze, per il prossimo evento cambieremo il colore delle bande che ci identificheranno …”

Più informazioni su