laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Il SAP denuncia: alla Spezia poliziotti in difficoltà e sicurezza a rischio

Più informazioni su

LA SPEZIA – Il SAP – Sindacato Autonomo di Polizia, il maggiormente rappresentativo a livello provinciale, così come a livello nazionale si batte per la sicurezza degli operatori di polizia e per una amministrazione all’altezza degli importanti compiti da svolgere, anche a livello provinciale mantiene alta la vigilanza ed il controllo.
Per questo la Segreteria Provinciale denuncia che la Questura, principale organo operativo della provincia nella persecuzione di un soddisfacente livello di sicurezza del cittadino, è in sofferenza ed in grave difficoltà.

“L’organico ampiamente al di sotto dei livelli previsti, l’età media molto alta frutto di un turn over bloccato da anni, una aliquota di personale non più idoneo ai servizi operativi a causa di patologie  legate all’età anagrafica e a motivazioni di servizio, le numerose aggregazioni che distolgono il personale dall’impiego sul territorio cui è stato destinato per essere spostato in altre città, i numerosi servizi, che sono sempre e comunque garantiti facendo però ricorso a doppi/tripli turni, a prestazioni in orario straordinario e a continui cambi turno, uniti al mancato rispetto dei ruoli, qualifiche e della professionalità, tutto questo significa lavorare in emergenza ogni giorno in  una costante situazione di stress” dichiara il Segretario Provinciale Elena Dolfi,” Lo stress, come noto, non è una malattia, ma una situazione prolungata di tensione che riduce l’efficienza e può indurre un cattivo stato di salute. Così gli operatori di polizia, spesso chiamati a gestire delicate e complicate situazioni, lo fanno in uno stato di cronica stanchezza e frustrazione, di cui l’Amministrazione ha il dovere di prendere atto”.

“L’attuale congiuntura economica e le politiche adottate per il rientro dal deficit statale non permettono un adeguato reintegro dei ruoli ed un loro doveroso ringiovanimento, ma questa O.S., in tale situazione, ritiene che il Signor Questore non possa esimersi da adottare provvedimenti “senza oneri per l’Amministrazione,” per dirlo in burocratese, che attenuerebbero però piccoli/grandi problemi, alleviando la tensione ed il disagio di tanti operatori, che potrebbero ripercuotesi sulla loro sicurezza e su quella del cittadino, anche alla luce della situazione internazionale creatasi a seguito dei recenti episodi terroristici, come quello di ieri a Bruxelles.”
Il disagio umano si accompagna poi alla cronica carenza di divise, attrezzature, automezzi e a un deficitario addestramento del personale; tutte situazioni che il SAP ha sempre denunciato, nell’interesse dei colleghi e della cittadinanza spezzina.

“In attesa di interventi strutturali, che attualmente non si scorgono all’orizzonte” continua il Segretario Provinciale “ il Sindacato Autonomo di Polizia della Spezia, in accordo con la Segreteria Regionale e Nazionale, metterà in essere ogni iniziativa sul territorio atta a segnalare il grave malessere in cui versano i poliziotti in servizio presso la Questura e il Commissariato P.S. di Sarzana.”

Più informazioni su