laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

L’avversaria – Trapani: quando sognare non costa nulla

Più informazioni su

Un campionato e un girone di ritorno al di sopra delle aspettative lanciano la squadra di Cosmi a lottare per grandi traguardi. Archiviata la salvezza, i play off distano appena due punti.

LA SPEZIA – A Trapani, la primavera è già sbarcata da tempo e di certo, non ne vuole proprio sapere di andarsene. Nell'aria odore di spensieratezza e magica follia. Quella che ha portato i Cosmi's boy a entrare di diritto nella speciale classifica delle rivelazioni di questo girone di ritorno.

47 punti, una salvezza ormai raggiunta, decimo posto e play off distanti appena due lunghezze: il sogno di lottare per la massima serie non è più utopia, anche se dalle parti del Provinciale la conta dell'alfabeto comincia stranamente dalla seconda lettera. 

Scaramanzie a parte, a parlare chiaro è il cammino dei siciliani, reduci da sei risultati utili consecutivi, in cui si contano tre vittorie esterne, due interne ed un pareggio.

In totale, trascorse 32 giornate, fanno 12 affermazioni, 9 sconfitte e 11 pareggi. Numeri più che positivi, considerato che gli obiettivi di inizio stagione parlavano di mantenimento della categoria cadetta.

Trascinati da un gruppo coeso e da un allenatore che fa della grinta il proprio marchio di fabbrica, la rosa del Presidente Morace ha saputo accantonare le iniziali difficoltà, macinando, giornata dopo giornata, risultati e bel gioco, lottando senza paura contro ogni tipo di avversario. Esemplare, la gara casalinga contro il Cagliari, con gli uomini di Cosmi costretti ad arrendersi, immeritatamente, solo all'ultimo secondo alla strapotenza e all'orgoglio dei sardi.

Tatticamente, i granata prediligono il 3-5-2, modulo che ha saputo regalare equilibrio nei reparti di campo, a cominciare da una difesa non più perforata come nelle stagioni passate, sino ad arrivare ad un attacco trascinato dalla vivacità di Citro, autore sin qui di 10 reti.

La strada che porta alla felicità sembra dunque essere stata imboccata con la giusta tranquillità di chi, consapevole di andare piano, arriverà sano e lontano. 

 

Andrea Licari

Più informazioni su