laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

SPEZIA – CUNEO 41-12 | Per gli aquilotti una vittoria che alimenta la speranza di salvezza

Più informazioni su

LA SPEZIA – Dopo quattro sconfitte consecutive arriva finalmente una vittoria.
Con il campionato in sosta per le festività pasquali, si è giocato solo il recupero della quarta giornata della poule retrocessione e i ragazzi di Gilles Berthomier superando i piemontesi del Cuneo 41 a 12 tengono ancora viva la speranza di potersi salvare. Ora infatti la classifica è un po’ meno critica per gli aquilotti che hanno ridotto sensibilmente la distanza dal San Mauro e con ancora tutto il girone di ritorno da giocare possono tentare di agganciare il quarto posto in classifica che significherebbe la permanenza in serie C1.

Parte molto bene lo Spezia che nei primi minuti di gioco passa in vantaggio con una bella mèta di Marco Sturlese ben smarcato dal capitano Adil Tabi. Gabrielli trasforma ed è 7-0. Poco dopo Gabrielli è ancora preciso su calcio di punizione 10-0. Lo Spezia preme in attacco e con Marco Francesconi veloce ad intercettare il passaggio dell’ala Francesco Hall, segna la seconda meta, Luca Gabrielli centra la trasformazione e allunga 17-0. Il Cuneo è comunque in partita, i giocatori piemontesi lottano su ogni palla e si rendono pericolosi in più occasioni, ma a tre minuti dal termine del parziale è l’aquilotto Luca Gabrielli che centra ancora la marcatura e la trasforma 24 -0.

La determinazione del Cuneo domina l’inizio del secondo tempo che si concretizza con la meritata segnatura al quarto minuto di gioco e accorciano 24 a 7. Per fortuna gli aquilotti non perdono la concentrazione e poco dopo ristabilizzano le distanze con Emiliano Patanè, al suo primo centro stagionale, Luca Gabrielli oggi particolarmente “ispirato” trasforma dalla piazzola per il 31 a 7. Quella segnata da Patanè è la quarta meta della giornata che porta in “dote” agli aquilotti il punto di bonus aggiuntivo molto importante ai fini della classifica. Lo Spezia segna ancora due volte con Nicolò Salati e Marco Francesconi (doppietta per lui). Gli ultimi dieci minuti del match sono tutti di marca piemontese, gli orgogliosi e combattivi giocatori del Cuneo cercano a lungo e con determinazione la segnatura, gli aquilotti si difendono con ordine ma non possono evitare di subire la meta che premia l’impegno degli ospiti. La gara si conclude 41 a 12.

Domenica 10 aprile la squadra sarà impegnata nella difficile trasferta ad Ivrea, all’andata si imposero i piemontesi (13-14) al termine di una gara risoltasi a favore degli ospiti nei minuti finali di un match tutto sommato molto equilibrato.

Questo il commento del presidente: “Sono molto contento per la vittoria ed anche soddisfatto per la qualità del gioco espresso dalla squadra.  Faccio quindi i miei complimenti a Gilles Berthomier e a tutti i giocatori per il risultato ottenuto. Detto questo devo però aggiungere in tutta sincerità che sono molto preoccupato per il proseguo del nostro cammino volto a centrare la salvezza.  Troppi i giocatori fuori rosa per infortunio e non recuperabili in tempi brevi: Fumera, Perdixi, Bizzarri, Poletti, Maldini e Gussoni. Ai quali si devono aggiungere altri tre o quattro atleti che per ragioni di lavoro non possono garantire con continuità la loro presenza.  La situazione è particolarmente delicata per il reparto degli avanti ed in particolare con le prime linee. Anche domenica Berthomier ha dovuto fare i “salti mortali” per mettere in campo i primi otto uomini trovando comunque una soluzione efficace anche perché una volta tanto non sono mancati i piloni. Troppo spesso però durante questo campionato ci siamo trovati a malpartito per la sopravvenuta mancanza di “avanti” e questo ha inciso pesantemente sui risultati. Purtroppo permane la situazione di emergenza per la copertura di alcuni ruoli. Tuttavia la bella vittoria ottenuta sul Cuneo e la qualità del gioco espresso, la disponibilità e determinazione di tutti gli atleti ed  il loro spirito di sacrificio lascia ben sperare per il futuro ed è di auspicio per centrare l’obiettivo salvezza.”

Formazione Spezia: Francesconi, Hall, Salati, Fascio, Ghilarducci, Gabrielli, Tabi, Zangani, Sturlese, Patanè, Costa, Baldini, Actis, Montini, Barbieri, Novoa, Trivelli, Tendola, D’Eredità, Tonelli.
Allenatore: Gilles Berthomier.

Classifica: Amatori Genova 19, Cus Torino 17, Ivrea 15, San Mauro 14, R.C. Spezia 6, Cuneo 0.

Più informazioni su