laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Finale play-off: gara uno va al Sarzana

Più informazioni su

Sarzana Basket – Spezia Basket Club Tarros: 79-67.

SARZANA – Una Tarros poco determinata e troppo imprecisa consegna meritatamente la vittoria ai biancoverdi. Pesa il forfait nel riscaldamento di Santoni, che non giustifica però la sconfitta. Mercoledì 6 aprile, sempre al PalaRighe, gara 2.

A partire con il piede giusto nella finale play-off è il Sarzana, che interpreta il match meglio della Tarros e soprattutto mette sul parquet maggiore determinazione e voglia di vincere.

E’ questo che non accetta il Presidente bianconero Danilo Caluri: “Una finale non si affronta così – commenta a fine gara – sono deluso. Il Sarzana ha vinto con merito. Senza dubbio non finisce qui, io sono convinto che sono battibili e che possiamo batterli, certo, però, nonse manteniamo un atteggiamento come quello di stasera. La gara di oggi mi ha ricordato quella contro il CUS, poi, in quel caso, abbiamo reagito; dobbiamo farlo anche stavolta”.

É quello che auspica e proverà a concretizzare nei suoi ragazzi coach Martini: “Un inizio bruttissimo: la partita l’abbiamo persa nelle prime due frazioni, forse già nella prima; la seconda metà gara è stata sicuramente migliore, ma non ci è bastata per risalire la china. Non abbiamo messo sul parquet l’atteggiamento giusto, abbiamo giocato con sufficienza e scarsa determinazione. Bisogna invertire subito la rotta: noi dobbiamo vincere in casa, ma sappiamo che, almeno una partita, dobbiamo vincerla anche qui, ed è meglio farlo il prima possibile. Il tempo per resettare tutto è poco, ma senza dubbio ci proveremo”.

Certo, la Tarros ha dovuto fare a meno di Samuele Santoni, infortunatosi nel riscaldamento: una pedina importante che coach Martini non ha potuto schierare, ma l’imprevedibile forfait non giustifica il risulttao né, tantomeno, l’atteggiamento dei bianconeri.

Quella che scende sul parquet del PalaRighe è la brutta versione della Tarros: poca pressione, scarsa grinta, inesistente precisione e così è subito rincorsa obbligata. I padroni di casa appaiono più determinati e pronti a battersi su ogni pallone e mettono immediatamente la freccia, chiudendo la prima frazione sul +12. Servirebbe subito una reazione, ma non c’è: sono ancora i biancoverdi a dettare il ritmo ed impostare il gioco e il gap si fa via via più consistente. Se nella prima frazione il Sarzana aveva messo la freccia, nella seconda è doppiaggio: alla pausa lunga si va sul 40-20.
Le cose cambiano un po’ nella seconda metà gara, con i bianconeri che si aggiudicano sia il terzo che il quarto tempino, ma non basta per aggiudicarsi il match. Finisce 79-67.??Gara 1 va, meritatamente, al Sarzana. La Tarros deve analizzare la partita e ripartire, subito, tempo non ce n’è: si torna sul parquet, ancora una volta al PalaRighe, mercoledì 6 aprile alle ore 20.30

Sarzana Basket – Spezia Basket Club Tarros: 79-67 (21-12; 40-20; 58-42)

??Sarzana Basket: Bencaster 29, Dell’innocenti 14, Bambini 3, Bianchini 6, Irving 2, Casini 8, Polverini 12, Penè 5, Stagnari 0, Bardi 0. Coach Bertieri ??

Spezia Basket Club Tarros: Cota 16, Delibasic 13, Pipolo 8, Dalpadulo ne, Santoni ne, Fazio 0, Caluri 5, Jonikas 10, Ferrari 10, Marchini 5. Coach Martini

Più informazioni su