laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Accertato un danno erariale di oltre 2 milioni di euro cagionato al comune di Porto Venere

Più informazioni su

A seguito della realizzazione del parcheggio multipiano di Fezzano ad opera della “Porto Venere Sviluppo S.R.L.”.

LA SPEZIA – Il Nucleo di Polizia Tributaria della Spezia ha ultimato gli accertamenti disposti dalla Corte dei Conti di Genova in merito alla realizzazione del parcheggio multipiano di Fezzano, segnalando all’Autorità contabile un danno erariale di natura patrimoniale pari a 2.354.645,81 euro.

Le condotte poste in essere dai responsabili hanno ripetutamente violato la normativa che regola l’affidamento e la gestione degli appalti pubblici (D.Lgs. n. 163/2006), con particolare riferimento alla rinegoziazione in aumento delle condizioni d’appalto cristallizzate negli atti di gara (procedura vietata dalle circolari ministeriali), nonché all’esecuzione di varianti in corso d’opera e di lavori complementari (ammessi solo in caso di circostanze sopravvenute e imprevedibili).

Ma l’attività delle Fiamme Gialle spezzine non si è fermata qui. I minuziosi accertamenti eseguiti, tesi alla ricostruzione temporale delle varie fasi decisionali connesse ai processi deliberativi, autorizzativi, progettuali e costruttivi del parcheggio multipiano di Fezzano, hanno accertato come la struttura realizzata sia ampiamente sovradimensionata rispetto al bacino d’utenza della frazione ospitante. Tale considerazione riguarda sia i posti auto destinati alla vendita, gravati dal vincolo di pertinenzialità, sia l’effettivo utilizzo dei posti auto rotazionali.

Per la realizzazione del parcheggio, il Comune di Porto Venere ha contratto un mutuo di
1.850.000,00 € che produrrà oneri finanziari significativi a carico dell’Ente, ed ha ceduto alla “Porto Venere Sviluppo S.r.l.” l’attività di gestione dei parcheggi comunali a pagamento. Tale opera, tuttavia, è stata posta in essere in assenza di preventivi, attendibili, studi di fattibilità che attestassero anche un adeguato ritorno economico, ed è quasi totalmente priva di alcuna utilità sociale.

L’operazione, condotta attraverso l’acquisizione e l’analisi della copiosa documentazione volta a ricostruire l’iter amministrativo-procedurale adottato dalla “PORTO VENERE SVILUPPO S.r.l.” per l’affidamento dei diversi appalti connessi alla realizzazione del parcheggio multipiano di Fezzano e, parallelamente, ogni singolo fatto gestionale che ha comportato lo stravolgimento del progetto preliminare attraverso la modifica in aumento del numero dei box auto e dei posti auto pertinenziali, ha altresì permesso di evidenziare come, in realtà, l’organo amministrativo della società partecipata risultasse legato all’ente locale, titolare della partecipazione, da un vincolo “gerarchico” configurante lo stesso rapporto di servizio esistente per i dirigenti preposti ai servizi erogati direttamente dal soggetto pubblico.

Alla luce di questo particolare legame, la responsabilità amministrativa di tale danno erariale
è stata, dunque, attribuita ai diversi Sindaci del Comune di Porto Venere ed anche ai vari amministratori della società partecipata che si sono succeduti nel tempo.

Più informazioni su