laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Sportitalia a Follo – Piccolo: «Crediamo nel terzo posto», Di Carlo: «Dovremo gestire bene le pressioni»

Più informazioni su

Antonio Piccolo e Mimmo Di Carlo – Foto Patrizio Moretti 

Piccolo: "Accolto benissimo, riesco ad esprimermi al meglio". Di Carlo: "Solo chi avrà più continuità e sbaglierà meno arriverà più avanti"

LA SPEZIA – In questo clima disteso e positivo, quest’oggi il giornalista di Sportitalia Luca Cilli, presente al “Comunale” di Follo come inviato, ha raccolto le dichiarazioni diAntonio Piccolo e di mister Mimmo Di Carlo.

L’attaccante napoletano ha espresso grande soddisfazione per la vittoria ottenuta a Cagliari, importante reazione dopo la battuta d’arresto contro il Trapani:dimostrazione di forza contro una squadra che è costruita per vincere.
Il numero 23 aquilotto ha poi aggiunto: “Con un passo falso si può scivolare fuori dai play off, quindi bisogna rimanere concentrati e lottare fino alla fine“.

Poi un accenno al suo arrivo in Liguria e all’integrazione con i nuovi compagni: “Mi hanno accolto benissimo e devo ringraziarli per come mi hanno aiutato ad integrarmi nel gruppo: anche il mister e la società hanno i loro meriti, per questo riesco ad esprimermi al meglio“.
Ci aspetta un trittico infernale è vero, tutte squadre forti, magari il Crotone è la sorpresa, ma la classifica parla chiaro: sarà un ostacolo importante, ma lo dobbiamo affrontare con la stessa grinta delle altre cinque partite che restano“.

Quali valori aggiunti pensi di aver portato allo Spezia? “Sono bravo nell’uno contro uno e penso di essere un giocatore tecnico, ma ho portato anche i valori profondi che ho dentro“.

Terzo posto possibile? “Si, noi ci crediamo e lo stiamo dimostrando sul campo: l’obiettivo comunque restano i play off, ben sapendo che la strada è lunga e la classifica molto corta“.

Anche il tecnico di Cassino ha parlato ai microfoni di Sportitalia del successo di Cagliari: “Tre punti importanti che hanno dato sicurezze in più alla squadra: una vittoria fondamentale per ripartire con il piede giusto dopo la sconfitta contro il Trapani“.

I numeri e le prestazioni dello Spezia con Di Carlo in panchina sono davvero importanti: cosa pensa di aver dato a questa squadra? “Questa rosa da inizio anno ha sempre avuto qualità ed è stata programmata per fare i play off; purtroppo ha avuto un momento negativo, dal quale non riusciva ad uscire e io ho cercato di dare delle sicurezze e infondere lo spirito di squadra che mancava: oggi si vedono i frutti e in serie B il fatto di credere nei propri mezzi è davvero importante“.

Vede lo Spezia come la favorita per il terzo posto? “Noi abbiamo fatto una grandissima rincorsa, ma dobbiamo essere bravi a gestire bene le pressioni e giocare le partire che restano con la giusta attenzione, contando che con i primi caldi sarà più difficile a livello fisico. Bari, Cesena, Novara, Pescara, Brescia, Entella, Trapani: sono tutte squadre che possono ambire al terzo posto, ma solo chi avrà più continuità e sbaglierà meno arriverà più avanti“.

Le prossime tre partite daranno risposte importanti? “Non penso che daranno risposte, perché ne mancano ancora molte, ma bisogna affrontarle al massimo con grinta e da protagonisti. Ad oggi vedo un gruppo più maturo e consapevole, quindi è più facile gestire questi momenti, ma la concentrazione deve essere sempre a livelli altissimi“.

Sorprese e delusioni della cadetteria? “Il Trapani ha fatto una clamorosa escalation e per questo faccio i complementi a Cosmi, ma anche l’Entella ha fatto qualcosa di straordinario; non mi aspettavo un campionato così negativo da parte del Livorno e pensavo che il Vicenza potesse fare qualcosa in più“.

Giulia Lorenzini – © Riproduzione Riservata
www.speziacalcionews.it

Più informazioni su