laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

A Seatec CNA presenta il Rapporto di Ricerca sulla Filiera Nautica

Più informazioni su

CARRARA – Sarà presentato in anteprima, presso l’area eventi SEATEC/YARE di Carrara Fiere venerdì 8 Aprile dalle ore 10.30 alle 12.30, il nuovo Rapporto di Ricerca 2016 curato da CNA Produzione/Nautica sulle “DINAMICHE E PROSPETTIVE DI MERCATO DELLA FILIERA NAUTICA DEL DIPORTO”.

La presentazione del Rapporto, giunto alla quarta edizione, è diventato un punto di riferimento importante e atteso per il mondo degli operatori della filiera nautica che si raccoglie a Marina di Carrara per  la Rassegna Internazionale di Tecnologie Subfornitura e Design per Imbarcazioni, Yacht e Navi.

Giunta alla 14a edizione, Seatec è  l'unica fiera in Italia dedicata alle aziende che si occupano di fornitura per la cantieristica nautica e navale; gli operatori professionali qui trovano quanto di meglio l’industria ha da offrire in termini di componentistica, meccanica, motori e sistemi di propulsione, elettronica e domotica, materie prime, lavorazioni, progettazione e design, attrezzature per la vela, servizi. La fiera si tiene congiuntamente a Compotec, rassegna internazionale dedicata ai materiali compositi e alle tecnologie correlate.

Il Rapporto analizzerà, in particolare, l’andamento economico del settore della nautica nel corso dell’anno 2015, le previsione per l’anno in corso, i provvedimenti legislativi adottati lo scorso anno e due focus di approfondimento sui distretti nautici delle Marche e della Lombardia.
Dai dati emerge chiaramente che il comparto della nautica ha un’importanza significativa per la ricchezza che riesce a generare. Costituisce, infatti, un segmento dell’economia che ha sempre occupato una posizione di leadership sui mercati mondiali grazie alle professionalità elevate che rappresentano il “valore aggiunto” del settore.

Dopo sette anni di crisi possiamo affermare che non siamo completamente usciti dalla spirale negativa.Nonostante, infatti, i dati positivi della grande cantieristica, il mercato interno continua a soffrire e a ridurre il suo peso.
Sarebbe, pertanto, auspicabile, in tal senso, un intervento della politica al fine di ridare slancio e valore a uno dei settori del Made in Italy nel quale siamo leader a livello globale.

Più informazioni su