laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Finale Play-Off: i bianconeri si aggiudicano gara 2 e pareggiano i conti

Più informazioni su

Obiettivo centrato: la Tarros vince la seconda delle gare al PalaRighe sarzanese e ribalta il fattore campo. Ora due incontri al PalaSprint… e la si potrebbe chiudere qui. Gara 3 domenica 10 aprile.

LA SPEZIA – Tutto di nuovo in equilibrio, anzi forse la bilancia, almeno quella dei calcoli psicologici sulla carta, pende a favore della Tarros. I bianconeri, infatti, aggiudicandosi gara 2, riportano la serie dei confronti in parità, con la prospettiva, ora, di giocare le prossime due partite al PalaSprint e la consapevolezza che, sempre in linea torica, i giochi potrebbe chiuderli sul parquet di casa.

Per questo il Presidente bianconero Danilo Caluri, al termine del secondo confronto al PalaRighe, parla di obiettivo raggiunto: “Ci eravamo prefissati di vincere almeno una partita su due e ci siamo riusciti. Non nascondo che mi resta ancora l’amarezza per la brutta figura nei primi due quarti dello scorso match, ma mi sembra che oggi abbiamo dimostrato che in realtà non siamo quelli ed abbiamo fatto una bella partita. Sarzana è una buonissima squadra e questo è un campo difficile, non è certo semplice venire a vincere qui. Ora il nostro parquet sicuramente ci aiuterà: ha misure diverse da questo e premia le nostre qualità ed il nostro modo di giocare. Vedremo”.

Diametralmente opposto rispetto a quello di soli quattro giorni fa lo spirito nel post partita anche del coach bianconero luca Martini: “Abbiamo fatto un grande passo in avanti, la squadra stava affogando ed ha dimostrato carattere. Siamo stati tutti ben presenti e ciascuno ha dato il proprio apporto per la vittoria.
Abbiamo portato la serie a Spezia sull’1 a 1, come era nei nostri piani: volevamo girare il fattore campo e ci siamo riusciti. Ovviamente sono solo parole, poi può succede di tutto, ma siamo sicuri che sul nostro parquet, che ha altre dimensioni e meglio si addice a noi, possiamo dare il massimo. Noi siamo allenati per giocare quaranta minuti aggressivi, siamo abituati  a correre sempre e al PalaSprint senza dubbio ci esprimiamo meglio che su un campo come questo. Se ci ricordiamo come sappiamo giocare siamo una grande squadra, se ce lo dimentichiamo e lasciamo il gioco nelle mani degli avversari perdiamo con chiunque. Stasera ci siamo un po’ adeguati a loro alchimie difensive e nel finale ci siamo complicati un bel po’ le cose, ma non posso, comunque, che fare un plauso a tutti per la prestazione. Insomma, ci siamo, siamo arrivati, anche se con una partita di ritardo, il che ci ha portato praticamente a regalare gara 1 al Sarzana. Ora ci prepariamo per domenica, studieremo ancora qualcosa di nuovo per cercare di mettere in difficoltà i nostri avversari che, lo ribadisco, sono una bella squadra, non facile da affrontare”.

La cronaca del match parla di una Tarros scesa in campo con un atteggiamento che nulla ha a che vedere con quello di sabato scorso: più grinta, determinazione e concentrazione. Stavolta c’è anche Santoni, e si percepisce, e nonostante i timori della vigilia, abile e arruolato anche Ferrari. Squadra, quindi, al completo.

Il primo quarto gli ospiti lo chiudono sul +8, ma nella seconda frazione i padroni di casa ricuciono, sino ad andare alla pausa lunga avanti di un punto. E’ nella terza frazione che c’è la svolta, con la Tarros che arriva ad un vantaggio in doppia cifra. Agli ultimi 10 minuti si presenta sul +10, ma rischia poi di mandare tutto all’aria. Quando mancano meno di due minuti alla sirena infatti, nel volgere di pochi secondi, i padroni di casa recuperano e si portano sul -1. A questo punto può davvero succedere di tutto, anche perchè qualche errore che non ti aspetti fa temere la beffa. La qualità dell’organico e dei singoli della Tarros, però, nel momento di maggiore difficoltà e rischio, viene fuori ed i bianconeri riescono a portare a casa il risultato. Ora la serie è sull’1-1.

Gara 3, la prima al PalaSprint, si disputerà domenica 10 aprile alle ore 18.00.

Sarzana Basket – Spezia Basket Club Tarros: 69-74 (17-25 39-38 49-59)

Sarzana Basket: Bencaster 18, Dell’innocenti 10, Bambini 0, Bianchini 10, Irving 7, Casini 8, Polverini 8, Penè 8, Stagnari ne, Bardi ne. Coach Bertieri

Spezia Basket Club Tarros: Cota 9, Delibasic 18, Pipolo 11, Dalpadulo ne, Santoni 15, Fazio 2, Caluri ne, Jonikas 11, Ferrari 2, Marchini 6. Coach Martini

Più informazioni su