laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Accordo Guardia Costiera – Asl per il controllo dei molluschi

Più informazioni su

Sinergie Istituzionali

LA SPEZIA – Presso la Capitaneria di Porto della Spezia, il Comandante Capitano di Vascello Francesco Tomas e il Direttore della Struttura Complessa di Sicurezza Alimentare del Dipartimento di Prevenzione dell’Azienda Sanitaria Locale n°5 “Spezzino” Dottor Mino Orlandi hanno sottoscritto una convenzione per l’attività di campionamento e controllo delle aree adibite a molluschicoltura.

L’accordo di collaborazione prevede il supporto logistico della Guardia Costiera della Spezia al personale specializzato di ASL ed ARPAL impiegato nell’attività di monitoraggio e sorveglianza sanitaria nelle aree di allevamento e raccolta dei mitili e ostriche, con controlli, a cadenza mensile e bimensili nel periodo da maggio a settembre, nelle sette zone marine adibite a molluschicoltura presenti nella rada portuale, presso Porto Venere e l’Isola Palmaria.


Si allarga così l’ambito di collaborazione tra Capitaneria di Porto e Azienda Sanitaria, che già da tempo vede i due enti impegnati insieme nel soccorso sanitario in mare e nei controlli quotidiani sulla filiera della pesca.

“Credo molto nell’importanza delle sinergie interistituzionali per perseguire con maggiore efficacia ed efficienza l’interesse pubblico – dichiara il Comandante Tomas – e, in questo senso, con l’Azienda Sanitaria Locale abbiamo stretto da tempo rapporti di collaborazione veramente utili. Penso al soccorso sanitario in mare insieme al personale del 118, imbarcato all’occorrenza sulle nostre motovedette, che, specie durante l’estate, consente di prestare tempestivamente assistenza a persone traumatizzate o colte da malore. Assai proficua è poi l’attività di controllo lungo l’intera filiera ittica, che il nostro Nucleo Operativo Pesca svolge con i veterinari e tecnici della prevenzione dell’ASL. Con l’accordo di oggi – prosegue Tomas – la cooperazione riguarderà anche gli specifici controlli agli impianti di mitilicoltura presenti nell’intero compartimento marittimo della Spezia”.

“Gli interventi sulla filiera dei molluschi bivalvi effettuati avvalendosi della professionalità del personale della Guardia Costiera – dichiara il Dottor Orlandi – oltre che rispondere a criteri generali di ottimizzazione delle attività di controllo congiunte, consente un ulteriore potenziamento della collaborazione già in essere con la Capitaneria di Porto della Spezia, che ha permesso negli anni di conseguire rilevanti risultati nel campo della tutela della salute pubblica”.

Più informazioni su