laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

La maggioranza non PD non ci sta a svilire il proprio ruolo Istituzionale

Più informazioni su

LA SPEZIA – I consiglieri di maggioranza, durante l’ultimo consiglio comunale, sono stati costretti, in seguito all’atteggiamento del Pd o delle sue componenti ad abbandonare l’aula per difendere la continuità amministrativa del Comune della Spezia.

Si trattava di impedire che una delibera a valenza territoriale più ampia, già votata in altri comuni,  venisse vanificata nella sua portata e nella sua tempistica.

Senza entrare nel merito delle motivazioni o rivendicazioni che appartengono alle componenti del PD che si stanno fronteggiando, i consiglieri di maggioranza non PD ritenevano che il significato del loro gesto meritasse almeno una dichiarazione di sostegno o di attenzione. In realtà nel comunicato prodotto dagli oppositori del Sindaco a sostegno delle  loro strategie, non è presente nessuna considerazione verso il resto della maggioranza, come se il relativo ruolo istituzionale potesse ridursi a  quello di semplici comparsa subalterna.

E’ pertanto evidente che il doloroso episodio consumato l’altra sera in Consiglio Comunale, e del quale i consiglieri sottoscrittori il presente documento chiedono scusa ai cittadini, ha in realtà sancito un “cambio di passo” della crisi stessa.   

Da crisi interna del PD e delle sue componenti si è allargata coinvolgendo tutta la maggioranza.

Per questi motivi i consiglieri sottoscrittori chiedono al Sindaco di convocare al più presto una riunione di maggioranza sia partitica che consiliare, dove i segretari delle forze politiche  e i capigruppo della maggioranza che compongono  la coalizione siano resi partecipi della "costruzione di una soluzione nell'interesse della città" e che sia la conclusione del ciclo politico amministrativo attuale, sia il suo rilancio,  vengano  sottoposti a nuova verifica e a rinnovata condivisione

Masia Roberto
Manfredini Paolo
Sommovigo Pierluigi
Corsini Stefano

Più informazioni su