laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Top & Flop di Spezia-Novara – Calaiò strappa applausi, Piccolo intelligenza e giocate

Più informazioni su

La rovesciata vincente di Calaiò – Foto Patrizio Moretti 

Tante ottime prestazioni, a partire dalla parata di Chichizola che salva il risultato, ma la prodezza di Calaiò e le giocate di Piccolo meritano menzione. Nel Novara male Galabinov, Chichi ipnotizza Gonzalez

LA SPEZIA – Lo Spezia batte il Novara e si porta così al terzo posto in classifica a pari merito con il Bari: al “Picco” gli uomini di Di Carlo vincono con il risultato di 1-0 e confermano così il buon momento dopo l’importante vittoria di Cagliari.
Parte subito forte lo Spezia, dopo trenta secondi di gioco, con un’azione personale di Piccolo sulla fascia destra, ma la conclusione del numero 23 aquilotto finisce di poco a lato.
All’8′ arriva il vantaggio dei padroni di casa: Piccolo serve Sciaudone, il piatto del centrocampista bianco si stampa sul palo, rimanendo però in gioco e, sul cross di Migliore, ci pensa Calaiò a spedire in rete con una mezza rovesciata.
C’è solo lo Spezia in campo e al 27′ i bianchi si portano in avanti con Piccolo, servito splendidamente con un colpo di tacco da Calaiò, ma la sua conclusione viene parata d’istinto dal portiere del Novara.
Passano quattro minuti e sono ancora gli aquilotti a rendersi pericolosi, questa volta con Catellani, ma il pallonetto del numero 10 dello Spezia, colpisce l’esterno della rete con Da Costa battuto.
La risposta del Novara arriva solo al 44′ con il destro a botta sicura di Faragò, parato in tuffo da Chichizola.
La ripresa inizia con i liguri in avanti: al 50′ il potente tiro di Pulzetti dal limite dell’area viene deviato in angolo da Troest. Risponde il Novara dopo due minuti con un siluro dalla distanza di Faraoni, parato agevolmente dal portiere aquilotto. Al 68′ sono ancora gli ospiti a portarsi in avanti con una splendida azione personale di Gonzalez, ma Chichizola chiude lo specchio e dice no al pareggio del Novara.
Al 76′ è lo Spezia ad andare vicino al raddoppio con il destro al veleno del neo entrato Situm, deviato con la schiena da Troest.

Dopo questa partita, ecco i nostri TOP E FLOP.

TOP SPEZIA: CALAIO’ – L’arciere conferma il buon momento e con il suo gol in mezza rovesciata regala allo Spezia tre punti davvero importanti. L’attaccante bianco segna la non rete in campionato fornendo una prestazione di altissimo livello: tanta corsa, pressing e movimenti da vero bomber, una partita di sacrificio coronata da una marcatura davvero pesante. Purtroppo è costretto a lasciare il campo per infortunio ad inizio secondo tempo.

TOP SPEZIA: PICCOLO – Altra prestazione di livello per l’attaccante aquilotto, che entra in tutte le azioni più pericolose dei suoi: nella prima frazione di gioco ha anche due buone occasioni per segnare, ma Da Costa è bravo a neutralizzare. Il suo innesto nel mercato di Gennaio ha cambiato davvero l’inerzia della stagione aquilotta, portando qualcosa in più nel reparto avanzato.

TOP NOVARA: GONZALEZ – In una giornata non particolarmente brillante, l’esperto attaccante sembra l’unico a credere in un risultato positivo. Soprattutto nel secondo tempo, il numero 19 del Novara, svaria su tutto il fronte offensivo, creando qualche problema alla retroguardia avversaria,come quando al 68′ viene murato da Chichiozola, dopo aver seminato il panico tra i difensori bianchi.

FLOP NOVARA: GALABINOV – Il possente centravanti appare fin da subito nervoso e poco in sintonia con i compagni. Partecipa poco alla manovra, riesce a concludere a rete una sola volta in tutto la partita è rimedia un’ammonizione per un goffo tentativo di simulazione. Una volta intuita la giornata infelice del bulgaro, Baroni decide di sostituirlo con l’ex Evacuo.

Giulia Lorenzini – © Riproduzione Riservata
www.speziacalcionews.it

Più informazioni su